VIDEO: Callejon suona la carica: siamo rimasti per lo scudetto

VIDEO: Callejon suona la carica: siamo rimasti per lo scudetto

Callejon suona la carica. L’attaccante è intervenuto ai microfoni di Premium Sport dal ritiro di Dimaro: “tutti siamo rimasti qui per arrivare il più lontano possibile”.

redazione napolipiu.com

 

Callejon suona la carica

«Siamo concentrati al 100%, adesso arrivano le partite e dobbiamo giocarle tutti – ha detto lo spagnolo –. Chievo? Giocheremo contro una squadra di Serie A, è una gara importante per tutti, per fare fiducia a tutti i giocatori e capire a che punto siamo. Vogliamo vincere anche le amichevoli, ma è certo che è più importante la preparazione. Il mister ci chiede di avere la giusta mentalità, stiamo preparando bene ogni allenamento come ci chiede lui. Poi se si vince è sempre meglio».

DE LAURENTIIS-HIGUAIN L’ANSA CHIARISCE LA QUESTIONE

 

LO SCUDETTO

«I tifosi ci sono sempre vicini, vogliono lo scudetto ogni anno e noi ci stiamo preparando per quello. Tutti ci pensiamo, è un obiettivo, speriamo di lavorare bene e che questo possa essere l’anno buono. Questo è il terzo anno del mister, tutti siamo rimasti qui per arrivare il più lontano possibile. Speriamo di cominciare bene, con concentrazione».

IL PRELIMINARE 

«Tutti gli avversari mi fanno paura, ogni squadra nasconde qualche difficoltà Nel calcio succede di tutto, bisogna affrontare le partite con la mentalità giusta. Il preliminare? Non si può sbagliare, stiamo lavorando a Dimaro per questo. Sono due partite importanti, quest’anno dobbiamo giocare la Champions League».

INTER E FIORENTINA NEI GUAI

tutti siamo rimasti qui

«Siamo contenti che siamo restati insieme. Ci divertiamo, ci troviamo bene. Noi attaccanti, con Milik, Ounas che sta facendo bene, speriamo che continuiamo tutti così. Mertens? E’ forte, è un nove vero. Un grandissimo calciatore che ci dà tanto, quest’anno deve ripetere quanto di buono fatto la scorsa stagione».

false
Leggi Anche
mertens infortunio
Napoli, Mertens infortunio durante Russia-Belgio. Ecco le ultime