napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

lO SAPEVI CHE?: Tsunami a Napoli. Il primo maremoto in Italia colpì Napoli nel 1343

Tsunami a Napoli. Nel 1343 si verificò il primo maremoto in Italia. La grande onda colpì Napoli causando miglia di morti come racconta Pertarca.
Di:Gino Campolongo‎

Tsunami a Napoli

Uno Tsunami a Napoli? Forse non tutti lo sanno ma Napoli subì il primo Tsunami che si ricordi nella penisola italiana in cui rimasero uccise migliaia di persone e furono danneggiate e distrutte parecchie navi ed imbarcazioni. A parlarcene è niente di meno che il poeta Francesco Petrarca nel quinto libro delle sue Epistolae familiare.

Un violento Tsunami colpì Napoli

Dovete sapere che nella notte del 25 novembre 1343, durante un violento temporale costellato di fulmini mai visti prima, vi fu un violento terremoto al largo delle coste campane che provocò un violento Tsunami che arrivò sulla costa alle prime luci dell’alba del giorno seguente.

Il primo Maremoto in Italia

Petrarca racconta che appena messosi a letto tutto iniziò a tremare. Le luci dei lumi si spensero e nel buio della notte illuminata solo da quei terribili fulmini. Si cercava di correre all’aperto e di evitare le cose che cadevano a terra.



Poi di buon mattino come tutti, la Regina Giovanna andò a vedere cosa fosse successo al porto e mentre constatava che tutto era stato distrutto dalla furia della tempesta. Il mare all’improvviso si colorò di bianco come “dell’orrido candore della spuma” e iniziò a ritirarsi. In seguito le onde del primo maremoto in Italia,  si avvicinarono si ingrossarono e si presero più di mille soldati che erano lì per dare una mano ai sopravvissuti.

Lo tsunami raccontato da Petrarca

Petrarca ci racconta di una nave piena di uomini che fortunatamente resisté alla furia delle onde:

“il cielo si rasserenò tutto all’improvviso finì in un silenzio irreale. Ironia della sorte si sono salvati 400 galeotti che erano su quella nave. Loro si sono salvati e le persone buone no! Perché sia dato comprendere che nei pericoli della morte più sicuri sono coloro che più a vile hanno la vita “.

Per la cronaca lo tsunami a Napoli del 26 novembre 1343 fece miglia di morti e devastò parecchi porti distruggendo tra i tanti anche quello di Amalfi, Minori ed altri.

Napolipiù.com © riproduzione riservata

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più