Corriere. Torino-Napoli Ancelotti sorprende, nuova posizione per Rog

Torino-Napoli Ancelotti sorprende, nuova posizione per Rog

Torino-Napoli Ancelotti mischia le carte. Per l’attacco Mertens è più avanti di Milik, nuova posizione per Rog per far rifiatare Allan

TORINO-NAPOLI

Scrive il CDM: Il Napoli di Ancelotti deve affidarsi al miglior reparto offensivo per migliorare lo score di un solo gol nelle ultime tre partite. E allora, nel tandem delle due punte Mertens è un filo almeno più avanti di Milik per affiancare l’inamovibile (fino a questo momento) Insigne. L’attaccante napoletano, autore dell’unico gol degli ultimi 270 minuti, si è ritrovato a suo agio nel nuovo schema offensivo di Carlo Ancelotti.

TURNOVER

Il ballottaggio “M&M” dunque resiste, sebbene l’allenatore abbia più volte rimarcato che tra i due non c’è dualismo.  Resiste anche nell’ottica del turnover in vista della doppia sfida (dopo la gara di oggi a Torino) con il Parma mercoledì al San Paolo e con la Juventus sabato prossimo. Misurare con il bilancino forze ed energie ma soprattutto, per Ancelotti, tenere tutti motivati e sulla corda in vista dello scontro al vertice dello Stadium.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

NUOVA POSIZIONE PER ROG

Proprio a questo proposito il lunch time può riservare altre sorprese di formazione. Negli ultimi allenamenti ha guadagnato posizioni Rog: schierato al posto di Allan garantirebbe fiato al brasiliano che nelle ultime gare ha corso più di tutti. Ed è in corsa per un posto da titolare anche l’ex di turno Maksimovic, che prima di domenica scorsa contro la Fiorentina era dovuto andare indietro di un anno alla ricerca del ricordo dell’ultima gara in maglia azzurra.

Spunti o sprazzi di una formazione anti-Torino che Carlo Ancelotti tiene per sé, evitando anche di dare conferme alla vigilia ai diretti interessati. L’importante per lui è coinvolgerli tutti nel progetto, tenerli concentrati perla sfida di oggi. Mertens è sempre pronto, quando vede Toro.