Varie-Calcio

Plusvalenze, Gravina: “Juve, no processi sommari”. Gazzetta: “Che fine ha fatto Suarez?”

Nuovo scandalo per il calcio italiano la Juventus coinvolte

Il caso plusvalenze ha fatto aprire un’indagine sulla Juventus, sui cui è intervenuto anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina. “Nel mondo dello sport ci sono continuamente forme di degenerazione che comunque devono essere accertate oltre che provate. Eviterei in questo momento ogni forma di processo sommari. Dobbiamo rimetterci alla magistratura ordinaria, che ha strumenti più invasivi rispetto al mondo dello sport. Stiamo studiando a livello di Uefa, in una commissione che ho l’onore di presiedere, di adottare accorgimenti che saranno inseriti nelle prossime licenze nazionali” ha detto il presidente della Figc.

Insomma Gravina è estremamente garantista sul caso plusvalenze Juventus, ma non ci aspettavamo niente altro. Anche perché Gravina è lo stesso presidente che aveva minacciato di non far iscrivere la Juve al campionato se non fosse uscita dalla Superlega. Di fatto i bianconeri, con Real Madrid e Barcellona, tengono vivo il progetto, ma la Juventus partecipa regolarmente al campionato di Serie A.

Caso Suarez, fase processuale in corso.

Caso Suarez

Gazzetta dello Sport si chiede, giustamente, che fine abbia fatto il caso Suarez che pure vede coinvolti personaggi vicini alla Juventus, come l’avvocato della società bianconera. Ecco quanto scrive il quotidiano sportivo:

Ok, niente processi sommari, non si può andare a duecento all’ora perché si va a sbattere. Ma magari a cinquanta sì. Certe volte la procura federale sembra accendere il motore proprio a fatica. Per dire, Perugia, l’esame di Suarez. Attenzione, l’esempio che facciamo è anche a tutela della Juve e del sacrosanto diritto di essere considerata a un certo punto definitivamente scagionata. Noi non riusciamo a capire perché, a richieste di rinvio a giudizio già pronunciate, a udienza preliminare già ampiamente aperta, non si riesca a capire se il famoso fascicolo aperto già nel settembre 2020 dal procuratore federale Giuseppe Chiné sia stato aperto e chiuso (nel senso di archiviato) o se il lavoro debba ancora cominciare. La domanda è: si devono aspettare le carte o l’esito delle richieste di rinvio a giudizio?

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.