Nessun giocatore in Italia può essere paragonato a Maradona

Nessun giocatore in Italia può essere paragonato a Maradona

Nessun giocatore in Italia può essere paragonato a Maradona per quanto riguarda il rendimento. Ecco perchè…

[better-ads type=”banner” banner=”81855″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]


Diego Armando Maradona
ha giocato il suo primo campionato nel Napoli nella stagione 1984-85. Da allora, vestendo sempre la stessa maglia, ha disputato per intero sei tornei prima di subire la squalifica per doping nel campionato 1990-91.

Nell’arco di questo lungo periodo, nessun giocatore in Italia può essere paragonato a Maradona per quanto riguarda il rendimento. L’asso argentino segnò complessivamente 75 reti, più di tutti gli altri giocatori. Nel dettaglio:

– Campionato 1984-85

30 presenze su 30 partite giocate, con 14 reti segnate. Primo goleador del Napoli; terzo nella classifica finale dei cannonieri alle spalle di Platini (18 reti) e Altobelli (17).

– Campionato 1985-86

29 presenze su 30, con 11 reti. Primo cannoniere del Napoli e quarto in classifica generale dopo Pruzzo (19), Rummenigge (13) e Platini (12).

– Campionato 1986-87

29 presenze su 30, con 10 reti. Primo realizzatore del Napoli e quarto in classifica generale dopo

Virdis (17), Vialli (12) e Altobelli (11).

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

– Campionato 1987-88

28 presenze su 30, con 15 reti. Cannoniere del torneo.

– Campionato 1988-89

26 presenze su 34, 9 reti.

– Campionato 1989-90

28 presenze su 34, con 16 reti. Cannoniere del Napoli e terzo in classifica generale.

Nel campionato 1990-91, Maradona giocò 18 partite e segnò 6 reti.

Tratto da L’Ultima Vittoria del Sud di Vittorio Capuozzo

Progetto grafico e impaginazione di Sara Calmosi

Direttore di Redazione: Jason R. Forbus

ISBN 978-88-33462-22-6

Pubblicato da Ali Ribelli Edizioni, 2018©

Saggistica – Sport

Altre storie
Fedele: "Senza Benitez non arrivavano top player. La bugia di Ancelotti"
Fedele: “Senza Benitez non arrivavano i top player. Ancelotti sta dicendo una bugia”