Le Interviste

Paolo Cannavaro: “Mertens diventato furbo a Napoli, a Di Francesco ho detto vincile tutte ma….”

Paolo Cannavaro parla di Mertens e Di Francesco. Il difensore del Sassuolo, tifosissimo del Napoli, vuole lo scudetto.

SASSUOLO– Il difensore parla a cuore aperto dell’azzurro dove è nato e cresciuto: «Sarri è bravo la città lo merita. Nascondersi non serve più».

Paolo Cannavaro parla di Mertens e Di Francesco

«Il Napoli può vincere lo scudetto?  La cosa che è diversa dagli altri anni: la squadra ci crede realmente e questo lo trasmette anche a chi è al di fuori. Dipende da loro e dipende dall’antagonista che è altrettanto forte come il Napoli. Da napoletano scaramantico dovrei dire no, ma è arrivato il momento di non nascondersi».

La città di Napoli come sta reagendo a questo momento?

«La città spera, effettivamente siamo all’apice della nostra storia recente con De Laurentiis, c’è una squadra forte, c’è un allenatore che insegna calcio. Se non provi a vincerlo ora quando ci provi?». Sarri è il numero uno degli allenatori in Italia? «Non ho avuto la fortuna di averlo come allenatore, ma si vede che lavora nella testa dei giocatori e che, appunto, insegna veramente calcio».

Mertens è uno dei top nel suo ruolo?

«Mertens è sicuramente tra i migliori centravanti al mondo, è imprevedibile e ha la capacità rubare quel secondo al difensore, non da giocatore forte fisicamente ma da giocatore molto furbo. A Napoli ha imparato la furbizia e l’ha imparata bene».

Domenica prossima c’è Napoli-Roma.

«Quando Eusebio Di Francesco è andato via gli ho detto che gli auguravo di vincerle tutte tranne contro Napoli e Sassuolo…»

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social

Testa le tue abilità e commenta sulla  nostra pagina Facebook

Sei pronto per seguirci su Twitter?

LEGGI ORA TUTTO SUL NAPOLI

COMINCIA SUBITO A CONOSCERE LA STORIA DI NAPOLI

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.