ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Napoli, Milik nel mirino di Chelsea e Tottenham. Soldi e contropartite tecniche. Il polacco ha una preferenza

Milik nel mirino di Chelsea e Tottenham. I Club di premier offrono soldi e contropartite tecniche al Napoli. Il polacco ha una sola preferenza.

NAPOLI. Il futuro di Arek Milik è ancora incerto. Il polacco potrebbe lasciare la maglia azzurro a fine stagione. L’attaccante non ha rinnovato il contratto con la società di Aurelio De Laurentiis, che rischia di perderlo a parametro zero qualora non riuscisse a trovare l’accordo con l’ex punta dell’Ajax.

Il calcio Napoli, vista la situazione sta valutando l’idea di cedere la punta al miglior offerente onde evitare la beffa.

Secondo quanto riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, Se Arek Milik deciderà di lasciare il Napoli, il club partenopeo, inizierà a lavorare a un suo addio.

Chelsea e Tottenham, sono interessati a Milik e hanno già bussato alla porta del Napoli mettendo soldi e contropartite sul piatto.

Anche la Juventus è molto attiva sul Polacco. I bianconeri riproveranno a seguire l’esempio di Blues e Spurs per raggiungere i 40-50 milioni richiesti. Milik preferirebbe la Juventus per raggiungere Maurizio Sarri.

Il futuro di Milik quindi è ancora tutto da scrivere, stesso discorso vale per Mertens, visto che il suo contratto è ancora in scadenza. Il club partenopeo non si farà trovare impreparato e tra i giocatori individuati per rafforzare il reparto avanzato c’è anche Sardar Azmoun.

Il gioiello dello Zenit è un attaccante dal fisico importante, forte di testa e che sa attaccare gli spazi. A 25 anni, ha già totalizzato 50 presenze con la Nazionale iraniana condita da 32 goal, e dopo una prima parte di carriera che si è sviluppata praticamente tutta in Russia, dove ha vestito anche le maglie di Rubin Kazan e Rostov, si sente ora pronto per il passo successivo.
Azmoun viene valutato dallo Zenit non meno di 15 milioni di euro, una cifra che il Napoli proverà ad abbassare con l’inserimento di qualche bonus.

Archivi