Calcio Napoli

Napoli-Juventus, le pagelle: Meret insuperabile, Lozano Intelligenza e scaltrezza al potere. Chiellini un disastro

Le pagelle di Napoli-Juventus: brillano Meret, Rrahmani, Lozano e Insigne. Chiellini disastroso, delude anche Ronaldo.

Le pagelle di Napoli-Juventus. Gli azzurri di Gattuso  giocano una partita attenta,  Meret, Rrahmani, Lozano e Insigne tra i migliori. Nella Juventus deludono più di tutti Chiellini e Ronaldo.

PAGELLE NAPOLI

MERET 7.5 – Titolare per il problema riscontrato nel riscaldamento da Ospina, si fa trovare pronto, anzi, prontissimo.

DI LORENZO 5.5 – Chiesa è un cliente scomodo e, infatti, è costretto a incappare il giallo. Che, inevitabilmente, ne condiziona il piano gara.

RRAHMANI 7 – Si procura un penalty per una smanacciata di Chiellini e, in generale, mantiene oculatamente la posizione.

MAKSIMOVIC 6.5 – In crescendo dal punto di vista fisico, ne viene a capo senza particolari patemi.

MARIO RUI 6.5 – Spinge poco, concentrandosi pressoché esclusivamente sulla fase difensiva. In sofferenza, qua e là, negli uno contro uno.

BAKAYOKO 6.5 – La fase di costruzione, si sa, non è il suo forte. Ma decide di andare di fisicità. E fa benissimo.

ZIELINSKI 5.5 – Non brillantissimo nelle letture, si limita all’ordinaria amministrazione che, però, poco non è. A maggior ragione considerando l’avversario. (65’ ELMAS 5: Un po’ troppo arruffone).

POLITANO 6 – Prova a creare la superiorità numerica, mettendo in mostra la consueta ottima gamba. (64’ FABIAN RUIZ 6: Rispetta il piano gara).

INSIGNE 7 – Al 100esimo goal con gli azzurri, spezza la maledizione dal dischetto contro la Signora. E, in generale, si sacrifica in funzione della coralità. (88’ LOBOTKA SV)

LOZANO 6.5 – Intelligenza e scaltrezza al potere, puntando sempre e costantemente l’avversario.

OSIMHEN 5 – La sensazione, e forse qualcosina in più, è che sia ancora (molto) lontano da un’accettabile condizione atletica. Vorrebbe spaccare il mondo, ma non ce la fa (75′ PETAGNA SV).

PAGELLE JUVENTUS

SZCZESNY 6 – Non può nulla sulla sassata dagli undici metri di Insigne, per il resto para il parabile.

CUADRADO 5.5 – Meno propositivo di altre volte, si affida al compitino. Ko, sostituito all’intervallo. (46’ ALEX SANDRO 6: Non sfigura).

DE LIGT 6 – Solido e roccioso, salvo su una sterzata di Insigne che avrebbe potuto chiudere il match.

CHIELLINI 4.5 – Alla presenza numero 400 in Serie A, incappa in una serata complicata. Prima, il penalty che porta il Napoli a sbloccare l’incontro. Poi, pochi minuti dopo, rischia il rosso su Osimhen. Male in impostazione.

DANILO 6 – Prova a costruire inserendosi tra le linee, il tutto monitorando attentamente le fiammate azzurre. Non male.

BERNARDESCHI 5 – Altro giro, altra chance sprecata. E ormai non si contano nemmeno più. (62’ MCKENNIE 5.5: A targhe alterne).

BENTANCUR 5.5 – Se c’è da tamponare, nessun problema. Ma con la sfera tra i piedi, in fase di pressione azzurra, gli errori non mancano. (72’ KULUSEVSKI 5: Non cambia marcia).

RABIOT 6 – Il più lucido della mediana bianconera, per decisioni e interventi. Insomma, in costante crescita.

CHIESA 6 – Spinge costantemente sull’acceleratore, provando a “strappare” la gara con intensità e voglia. Non sempre ci riesce, ma abnegazione e coraggio non mancano.

MORATA 5 – Spreca un contropiede d’oro nella prima frazione di gara. Poi, nulla da dichiarare.

CRISTIANO RONALDO 5 – Si divora a inizio ripresa una rete non da lui. Che pesa, eccome.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.