ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Napoli, i vecchi sediolini del San Paolo in vendita. 10 euro al pezzo

Napoli, i vecchi sediolini del San Paolo in vendita. 10 euro al pezzo

Il Comune di Napoli mette i vecchi sediolini del San Paolo in vendita. Presto l’asta da 10 euro a pezzo.



In vendita i vecchi sediolini dello stadio San Paolo.  Per le universiadi sono state sistemate le nuove sedute multicolor, a breve si passerà a quelle azzurre.

Il comune ha previsto un prezzo di 10 euro per ognuno dei 15 mila vecchi sediolini del San Paolo messi all’asta. Il ricavato andrà a finanziare attività comunali. I vecchi sediolini potranno essere acquistarli anche le società di calcio che vorranno riqualificare le proprie strutture.

Ciro Borriello, assessore allo Sport di Palazzo San Giacomo spiega, al corriere del mezzogiorno, perché il comune ha deciso di vendere i sediolini dello stadio nel quale ha giocato Diego Maradona: «Perché in caso di vendita, i costi di smaltimento per l’impresa che si sta occupando della rimozione e dell’installazione dei nuovi sediolini sarebbero minori. La nostra volontà è di venderne almeno una parte. Finora circa 1.500 sono stati dati ad un paio di campi di calcio di proprietà comunale».

In vendita i vecchi sediolini dello stadio San Paolo

Il progetto di vendere i vecchi sediolini dello stadio San Paolo, nella fase iniziale, dovrebbe prevedere una vera e propria asta dei sediolini ad un costo, per il momento solo orientativo di 10 euro; prima, però, si farà un bando per la raccolta fondi.
Vendere i vecchi sediolini del San Paolo, secondo l’assessore Borriello, farà contenti molti tifosi.

Il ricavato servirà per finanziare la riqualificazione di altri impianti sportivi cittadini che, magari, non sono rientrati nel novero delle strutture che hanno beneficiato dei soldi per le Universiadi.




Gli uffici comunali stiano già lavorando, predisponendo la delibera per la vendita dei vecchi sediolini del San Paolo. C’è da giurarci, farà felici migliaia di appassionati azzurri, che potranno conservare un cimelio autentico dello stadio nel quale giocava el Pibe.

Archivi