ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

L’abbraccio tra Gattuso e Insigne vale più di mille parole!

abbraccio Gattuso Insigne

Il Napoli deve ripartire dall’abbraccio tra Gattuso e Insigne. Il capitano è il rappresentante di Napoli, del Napoli e dei napoletani.


L’abbraccio tra Gattuso e Insigne è il momento migliore del nuovo corso del Napoli, culminato nel goal vittoria contro il Sassuolo e nell’esplosione di gioia e l’abbraccio tra tutti i ragazzi, la rabbiosa e grintosa espressione di uno dei simboli del Napoli, Callejon.

Ripartire da quello spirito, ripartire dall’abbraccio tra Gattuso e Insigne. È questo l’obiettivo del Napoli dopo mesi di sofferenze. Ma adesso sembra intravedersi una speranza nuova per la squadra azzurra.

Di Lorenzo Insigne il talento non si discute, scrive Cm.com, il rendimento dell’ultimo periodo sì. Ma Gattuso non ha intenzione di rinunciare a lui, di relegarlo in panchina.
Il capitano del Napoli deve giocare, deve caricarsi la squadra sulle spalle e dimostrare di che pasta è fatto.

L’abbraccio tra Gattuso e Insigne al triplice fischio di Chiffi è emblematico, come a voler scambiare tra loro il messaggio “Ci siamo, siamo pronti per riprenderci il Napoli tutti insieme”.

Sono ancora due i tasselli personali dell’attaccante italiano per rialzare definitivamente la testa, ovvero la continuità e nuovamente il gol.

Magari arriverà proprio la prossima giornata, quando la sfida sarà tra le più dure. Segnare il gol decisivo contro l’Inter, al San Paolo davanti la propria gente.

Un obiettivo concreto per ​Lorenzo Insigne, leader tecnico ma non solo. È lui il rappresentante di Napoli, del Napoli e dei napoletani.

Archivi