Calcio NapoliTutto Napoli

Il Roma. Ancelotti furioso nello spogliatoio. Ecco cosa è successo.

Ancelotti furioso nello spogliatoio dell’Olimpico. Il leader calmo ha perso le staffe. Ha ridisegnato la squadra e la vuole portare alla finale di Baku.




Carlo Ancelotti dà sempre l’idea di prendere tutto quello che gira intorno al calcio con leggerezza evitando di mostrarsi arrabbiato. Per lui il pallone è importante ma fino ad un certo punto. Quando torna a casa stacca tutto e pensa ad altro. Alla famiglia, alla cucina, ai cinema in tv.

Però, si tratta di lavoro vuole il massimo, scrive il Roma, e non lo fate arrabbiare altrimenti sono dolori…

LEADER CALMO

Si è incupito molto per come sono andate le cose nel primo tempo della sfida con la Roma. Si doveva chiudere già il discorso, invece, si è permesso ai padroni di casa di pareggiare addirittura.

Rientrati negli spogliatoi il leader calmo ha perso la pazienza. Carletto ha alzato la voce prendendo di petto i suoi calciatori. Non a caso quando si è tornati in campo il discorso è cambiato. Distrarsi in una partita del genere non è da grande squadra che vuole puntare a vincere la Coppa Uefa.

ANCELOTTI HA RIDISEGNATO LA SQUADRA

Ancelotti ha messo le cose in chiaro in modo tale che fino al termine della stagione non accada più un fatto del genere.
Non ci sono più soste fino a maggio e nessuno deve cullarsi degli allori. La vittoria carica l’ambiente per poter poi arrivare alle gare clou con l’Arsenal con la testa sgombra e la consapevolezza di poter battere chiunque.

A prescindere da tutto, comunque, da Roma si è tornati con delle certezze importanti:

Prima di tutto l’attacco funziona. La difesa è bella tosta vista la forza di Koulibaly e l’attenzione di Maksimovic.
All’Olimpico ha funzionato anche il centrocampo con Fabian super ispirato e Allan carico e mai domo nel conquistare palloni. Sulla fascia destra Callejon è un highlander, è un immortale nell’andare avanti ed indietro e nel collezionare assist.
A sinistra è stata una bella sorpresa vedere l’exploit di Verdi. Che ha ammesso di trovarsi bene a destra in un 4-3-3 ma quando si va in un grande club non si può pretendere di essere utilizzati come si vuole.

IL NAPOLI VERSO LA FINALE DI BAKU

I presupposti per potersi togliere una bella soddisfazione quest’anno ci sono. C’è poco da stare preoccupati per chi insegue e che vorrebbe la seconda piazza. Il campionato, però, deve essere allenante in vista degli atti finali dell’Europa League. Sarebbe stato meglio trovare una altra avversaria sulla propria strada ma se si riesce ad eliminare l’Arsenal la strada verso la finale di Baku sarebbe meno irta.



Il Napoli ci deve arrivare bene al doppio confronto dell11 e 18 aprile mentalmente, fisicamente e tatticamente.
Ancelotti è un furbone a livello internazionale. Ha già fatto tremare i polsi a Psg e Liverpool vuoi vedere che non si ripete contro i Gunners. Bisogna spegnere questi cannoni in modo tale da poter alzare quel trofeo.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.