napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Il Napoli alla conquista dell’Europa League: 14 stagioni di alti e bassi

Il Napoli alla conquista dell’Europa League. Questa sera sfida lo Zurigo. Gli azzurri in Europa da 14 stagioni con alti e bassi.

Il Napoli parte alla conquista dell’Europa League. L’obbiettivo principale di questa stagione è quello di riportare la coppa a Napoli. Capitan Insigne esprime la volontà della squadra di conquistare il trofeo, De Laurentiis afferma che si tratta di qualcosa in più che una semplice speranza. Il 14 anni di partecipazione alle competizioni europee il Napoli ha vissuto fasi altalenati.

Dal 2007 il Calcio Napoli ritorna in A e parte alla conquista dell’Europa, scrive Donato Martucci, sul corriere del Mezzogiorno che dura da 14 stagioni e quasi 5.000 giorni.

Il sogno europeo, però, svanisce con l’eliminazione nei preliminari Uefa con il Benfica. Mai arrendersi e il Napoli ha ambizione.

Non parte bene con Donadoni, poi tocca a Mazzarri. Il Napoli riconquista l’Europa League dopo un’esaltante rimonta. Gli azzurri tornano sul palcoscenico continentale nella stagione 2010-2011 e non ne usciranno più.

LA CONQUISTA DELLA CHAMPIONS

Un anno che resterà per sempre in mente agli appassionati: il pass per la Champions League è ottenuto. La prima competizione continentale questa volta è realtà. E il Napoli mostra anche di saperci fare: supera il turno alle spalle del Bayern Monaco, dando lezioni di calcio al Manchester City e Villarreal. Si va agli ottavi e l’urna regala il Chelsea. Finisce 3-1 al San Paolo, poi a Londra l’epilogo amaro: il Napoli è sconfitto ai supplementari 4-1.

LA CONQUISTA DELLA SUPERCOPPA

L’anno dopo è ancora Europa League. Si passa il turno a gironi, ma ai 16esimi il Napoli crolla con il Viktoria Plzen. Con la scelta di Rafa Benitez, allenatore che ha vinto in tutta Europa inizia una nuova avventura. Nella seconda stagione col tecnico spagnolo arriva anche il successo in Supercoppa, in una infinita finale a Doha contro la Juve vinta ai rigori. Il trofeo arriva a distanza di 25 anni, nel decimo anno della presidenza del produttore cinematografico.

IL NAPOLI FUORI DALLA CHAMPIONS CON 12 PUNTI

In Europa il Napoli non è fortunato: in Champions esce fuori con 12 punti, in Europa League, supera lo Swansea ai sedicesimi ma non il Porto. L’anno seguente gli azzurri sono esclusi ai preliminari, uscendo sconfitti dal doppio confronto con l’Atletico Bilbao. Si fa strada in Europa League: cadono Trabzonspor, Dinamo Mosca, e Wolsfburg. In semifinale c’è il Dnipro e non si passa: 1-1 al San Paolo e 1-0 in Ucraina.

L’ERA SARRI E ANCELOTTI

Nel 2015 si apre il nuovo progetto con Maurizio Sarri. Il Napoli si mette in evidenza in Italia ed in Europa per la bellezza del suo gioco: fa record di punte di gol in serie A. Nella prima stagione si supera la fase a gironi dell’Europa League, ma la corsa si ferma ai sedicesimi con il Villarreal. L’anno dopo è Champions e il Napoli passa precedendo il Benfica.

Il Napoli è eliminato negli ottavi. Si riparte dai preliminari: Il Nizza è poca cosa. Nei gironi, però, c’è il Manchester City di Guardiola e un sorprendente Shaktar Donetsk. Gli azzurri si arrendono anche in Europa League al Lipsia.

Il resto è storia recente con il nuovo corso Ancelotti. Ottima Champions League, ma non basta. Il Napoli è fuori: passano Psg e Liverpool. Ora c’è lo Zurigo. E la storia in Europa continua.

 

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più