Genk, il presidente: “Koulibaly? non mi aspettavo diventasse così forte”

Genk, il presidente: "Koulibaly? non mi aspettavo diventasse così forte"

 Il presidente dell’ex squadra di Koulibaly parla del difensore senegalese. La  Champions League si avvicina, il Napoli è pronto a sfidare il Genk dopo aver battuto il Liverpool.



Il Napoli è pronto a dimenticare la sconfitta-beffa contro il Cagliari e tuffarsi ancora una volta nella Champions. gli azzurri affronteranno il Genk. La squadra belga nel suo esordio è stata battuta dal Salisburgo per 6-2. ai miscrofoni di Radio Marte ha parlato il presidente del Genk, Peter Croonen. Il numero uno del club Belga ha ricordato gli esordi di Koulibaly e ha manifestato grande stupore per la crescita del difensore del Napoli.

CHAMPIONS LEAGUE

“Noi siamo una squadra giovane, essere in Champions è già un grande risultato. Noi però teniamo l’attenzione concentrata soprattutto sul campionato: l’obiettivo non è vincerlo, ma tornare in Europa”.


NAPOLI

Il Napoli è una grandissima squadra, contro il Liverpool ha fatto benissimo. Noi invece con il Salisburgo abbiamo subito troppo, ma è stata una gara che ci ha insegnato tanto. Con gli azzurri faremo un’altra partita, anche se loro saranno arrabbiati per la sconfitta con il Cagliari. Quella di Ancelotti è una delle squadre più forti in assoluto in questo momento, ma in casa potremo dare qualcosa in più”.

KOULIBALY

“Quando prendemmo Koulibaly dal Metz, capimmo subito che aveva potenzialità speciali. Immaginavo che sarebbe diventato un giocatore importante, ma a Napoli devo ammettere che è cresciuto più di quanto mi aspettassi. Kalidou ha sempre dimostrato amore per il Genk e finalmente, adesso, i nostri tifosi potranno salutarlo con una standing ovation. Potremmo decidere di regalargli una maglietta speciale”.

false
Leggi Anche
malcuit de laurentiis giuntoli
Canovi: “Con le vie legali perdono tutti, serve soluzione interna”