Rassegna Stampa

Gazzetta – “Mister preferisco giocare mezz’ala” così Gattuso ha convinto Zielinski a cambiare ruolo

Piotr Zielinski cambia ruolo e diventa trequartista nel Napoli di Gennaro Gattuso che ha convinto il polacco a ricoprire la nuova posizione

Piotr Zielinski cambia ruolo e diventa trequartista nel Napoli di Gennaro Gattuso che ha convinto il polacco a ricoprire la nuova posizione.

Come ha fatto Gattuso a convincere Zielinski a cambiare ruolo? Il retroscena viene raccontato da Gazzetta dello Sport, che scrive delle perplessità del polacco quando il suo allenatore gli aveva chiesto di giocare dietro le punte. Zielinski si è sempre messo a disposizione della squadra in tutti questi anni, cambiando anche più volte ruolo, ma si sente una mezz’ala e lo ha fatto presente a Gattuso che però lo ha convinto a provare la nuova posizione nel 4-2-3-1. Inizialmente sulla trequarti giocava Mertens, poi l’infortunio ha costretto il tecnico a virare sulla soluzione Zielinski.

Zielinski cambia ruolo: il retroscena

Il quotidiano sportivo parla di Zielinski come ‘trequartista tattico’ un neologismo calcistico “un po’ forzato e fantasioso che però rende bene l’idea del ruolo che oggi ricopre nel Napoli di Gattuso. A reinventarlo è stato Rino, e a questo punto anche a convincerlo: «Preferisco giocare da mezzala sinistra», il mantra ripetuto con regolarità soprattutto in era Ancelotti, ma in coda a un processo che ha prodotto anche qualche perplessità personale, in questa stagione la sua vita calcistica è cambiata in maniera significativa. Ovvero: oggi è un uomo squadra, è al servizio della comunità. Anzi: è un sopraffino interprete del pallone che ha smesso di produrre giocate pazzesche forse un po’ fini a se stesse e ha cominciato a dipingere calcio per tutti. Con personalità, sicurezza e ora anche continuità. Risultati? Più sfrontatezza, più strappi, più gol, più verticali e più rifinitura”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.