ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

La Stampa. Gattuso-De Laurentiis accordo trovato. Ecco quanto guadagnerà Ringhio al Napoli

gattuso De Laurentiis

Gattuso e De Laurentiis hanno trovato l’accordo economico. Ringhio firmerà un contratto di 18 mesi con il Napoli, spuntano le cifre

Ore calde, il Napoli ha bloccato Gattuso, Carlo Ancelotti è ancora in carica, ma quella di stasera potrebbe essere l’ultima sua partita.

Aurelio De Laurentiis ha già scelto Gattuso come suo successore, manca ancora la firma, anche se Ringhio ha fatto capire di non voler e non poter aspettare a lungo e quindi spinge perché arrivi in tempi brevi

GATTUSO – DE LAURENTIIS ACCORDO TROVATO

L’accordo è stato trovato domenica durante l’incontro alla FilmAuro che Aurelio De Laurentiis ha avuto con Gattuso.
Ringhio è destinato a rilevare l’amico Carlo sulla panchina napoletana. La gara con il Genk potrebbe essere l’ultima sulla panchina del Napoli. Molto dipenderà dal risultato e dalla prestazione che la squadra saprà offrire.
Perché se se né l’una e nell’altra convincerà Aurelio De Laurentiis, si discuterà con il tecnico emiliano e si cercherà una soluzione che accontenti tutti, ovvero, una risoluzione consensuale con una buonuscita.

IL CONTRATTO DI GATTUSO

Dopodiché, il patron passerebbe alla fase 2, ovvero, la firma di Gattuso per un accordo che dovrebbe legarlo al Napoli per i prossimi 18 mesi.

Come riferisce il quotidiano La Stampa l’intesa tra Gattuso e De Laurentiis è stata trovata. Gli incontri delle ultime 36 ore hanno portato all’intesa per un contratto di 18 mesi, con la possibilità unilaterale a favore del Napoli di liberare la panchina dopo sei mesi qualora i risultati non siano ritenuti soddisfacenti.

Una condizione questa che inizialmente aveva incontrato la resistenza iniziale di Rino, poi convinto ad accettare in toto le condizioni.

Gattuso firmerà un contratto a circa 2,5 milioni più premi. Il tutto favorito da Jorge Mendes.

De Laurentiis era convinto che la pessima prestazione di Udine spingesse Ancelotti alle dimissioni, invece il tecnico – ingaggio di 4 milioni fino al 2021, ma con una penale di 500 mila euro si può interrompere il contratto il 31 maggio.

Archivi