Gasperini: “Domani partita dura sia per noi che per loro. Nel 2011 fui contattato da De Laurentiis, ma non se ne fece nulla”

BERGAMO, ITALY - SEPTEMBER 11: Head Coach of Atalanta BC Gian Piero Gasperini looks during the Serie A match between Atalanta BC and FC Torino at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on September 11, 2016 in Bergamo, Italy. (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

“Nel 2011 sono stato vicino alla panchina del Napoli, ma non se ne fece nulla. Si vede che non era destino”, testo e musica di Giampiero Gasperini, che domani con la sua Atalanta affronterà il Napoli.

“E’ una gara complicata sia per noi che per loro. Abbiamo messo il Napoli in difficoltà di recente, per questo loro saranno ancor più concentrati con tro di noi. Verranno a Bergamo, su un campo indubbiamente difficile, ma noi affrontiamo la prima in classifica, e la squadra più forte insieme alla Juve. Spero che i tifosi del Napoli non facciano gli anatemi contro di me, perchè contro di loro e contro il Napoli non ho nulla… Ho conosciuto De Laurentiis e Chiavelli nel 2011. Ero in procinto di approdare al Napoli. Mi ritrovai con loro negli uffici della FilmAuro a Roma. Fu una simpatica chiacchierata. Sono due bravissime persone. De Laurentiis è un vincente, per lui parlano i fatti. Non se ne fece nulla. Si vede che non era destino.”

Altre storie
Amedspor la società di calcio, emblema del popolo Curdo
Amedspor la società di calcio, emblema del popolo Curdo