Frosinone, Stirpe risponde a De Laurentiis: "è un cafone che non ha vinto nulla"

Frosinone, Stirpe risponde a De Laurentiis: “cafonata da chi non ha vinto nulla”

Il presidente del Frosinone Stirpe risponde a De Laurentiis: “Non prendo suggerimenti da chi ha vinto solo le coppe del nonno”.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

STIRPE RISPONDE A DE LAURENTIIS

A Radio Marte nel corso di Marte Sport Live, il presidente del Frosinone Stirpe risponde a De Laurentiis. Il patron del Napoli sul NYT aveva definito vergognoso che il Frosinone si trovasse in serie A  criticato duramente le regole che permettono alle piccole squadre di giocare nella massima competizione italiana.

Sono deluso dalle parole di De Laurentiis perchè riduce tutto ai soldi. Quando il Napoli competeva con il Frosinone… purtroppo non è equa la distribuzione dei diritti Tv. Non conosco il sistema degli Usa, ma conosco il sistema inglese, tedesco, spagnolo: lì non ci sono differenze, lì tutti possono vincere i campionati.

Le affermazioni di De Laurentiis sono solo gratuite e dovrebbe vergognarsi per averle fatte, è una mancanza di rispetto da parte di gente cafona. Non prendo suggerimenti da chi non ha vinto nulla o meglio solo le coppe del nonno.

DE LAURENTIIS HA LA SINDROME DI NAPOLEONE

“Posso dire che con le mie modeste risorse ho fatto lo stadio e se lui volesse bene ai napoletani farebbe uno stadio a Napoli. De Laurentiis ha la sindrome di Napoleone perchè pensa di esserlo, ma non lo è. Sono arrabbiato, ma voglio dire ciò che penso.

I risultati, Sono sotto gli occhi di tutti: in Italia da 7 anni vince sempre la stessa squadra. In passato diedero alla Serie b il 7,5% un totale di contributi con la Legge Melandri che però non hanno mai rispettato.

Ridurre il numero di squadre non serve a nulla! Il campionato inglese funziona a 20 squadre. Mi fate ridere quando palate di competizione, non può essere così perchè una squadra prende 160 milioni e un’altra 28 ma quale competizione può esserci! Il calcio non è diverso dal resto dell’Italia e noi piccole società non abbiamo peso politico per cambiare le cose.”

Stirpe chiude sul Mercato:  “Facciamo quello che possiamo con le nostre risorse, di certo non ci faremo dire da De Laurentis che siamo falliti.
Nel consiglio di Lega non ci vado affatto perchè non si possono esprimere liberamente le idee, conta la legge del più forte e dobbiamo soggiacere a questa legge“.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

POTREBBE INTERESSARTI: Ultimatum del Comune al Calcio Napoli: “paga o fuori dal San Paolo”

Napolipiu.com. è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui

Altre storie
Gazzetta: È la notte di Gabbiadini, L’uomo più in forma vuole la prima finale.