Rassegna Stampa

Fatal Verona: De Laurentiis è spazientito e lancia un messaggio allo spogliatoio

La sconfitta del Napoli a Verona fa tremare la panchina di Gennaro Gattuso, Aurelio De Laurentiis è spazientito e pensa al sostituto.

Secondo Corriere della Sera il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis inizia a spazientirsi ed il suo stato d’animo arriva come messaggio diretto allo spogliatoio. Il Napoli a Verona è scivolato sull’ennesima buccia di banana, facendo un tonfo così forte da far tremare la posizione di Gennaro Gattuso. Il tecnico, forse, non è l’unico responsabile, ma è chiaro che la “posizione di Rino non più così tranquilla” scrive Corriere della Sera. Si parla di Benitez come possibile sostituto di Gattuso ma tutto è ancora molto complicato. E’ chiaro che la squadra oramai sembra paralizzata, incapace di reagire soprattutto dal punto di vista mentale. Servirebbe una scossa per riuscire a svegliare gli uomini di Gattuso, ma per quanto ci si provi si finisce sempre per tornare ai problemi di partenza.

A questo punto bisogna porsi qualche domanda, poiché quando si sbaglia, spesso, la colpa non è di una sola parte. In ogni caso è evidente che dal punto di vista tecnico manca qualcosa. Il Napoli continua a subire tantissimo. Il centrocampo appare sempre sguarnito, lasciando la difesa in balia degli attacchi avversari. Ma quello che preoccupa maggiormente sono quei cali di concentrazione che permettono a qualsiasi squadra di affondare il colpo. A Verona si è visto ancora una volta questo difetto, con il Napoli che poteva passare in vantaggio di almeno due reti, ma le occasioni sprecate hanno minato le certezze dei giocatori, lasciando spazio al Verona. La squadra di Juric ci ha creduto ed ha messo in campo organizzazione tattica e cattiveria agonistica, quella che manca al Napoli per dare continuità alle prestazioni. “Il veleno non si compra con 10 euro” ha detto Gattuso, un’affermazione sembra tirare in ballo anche la società.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.