Ricette della cucina napoletana

Dieta della pizza, 7 kg in 30 giorni. Lo chef Cozzolino: Ecco come funziona e le regole da seguire- VIDEO

Dieta della pizza, l’idea dello chef napoletano, Pasquale Cozzolino, funziona. Si possono perdere ffino a 7 kg in 30 giorni.

LA DIETA DELLA PIZZA

La dieta della pizza è nata in America grazie allo chef napoletano, Pasquale Cozzolino.  Chef a New York al ristorante ribalta,  ma napoletano di origini, Cozzolino sarebbe ingrassato proprio a causa della dieta americana, piena di cibi zuccherini e grassi allo stesso tempo. Ma avrebbe testato su se stesso una dieta diversa, in pratica la sua, battezzata “dieta della pizza”, che gli avrebbe permesso di perdere ben 46 chili nel giro di circa 7 mesi, mangiando pizza tutti i giorni.

“Quando sono arrivato negli Stati Uniti ho iniziato a mangiare cibo locale: hamburger, patate fritte e bibite gassate. Il mio stomaco, in breve tempo, si è dilatato. Arrivato a 175 kg il medico mi ha detto che rischiavo l’infarto. Una volta tornato a Napoli andai da un nutrizionista, che lavorava con una squadra di calcio, perchè mi desse una base scientifica. E mi preparò una dieta con quello che mangiavo prima: tazza di cereali con latte scremato e frutti freschi a colazione, pizza  napoletana a pranzo e la sera cena basata sulla cucina mediterranea, come carne magra, pesce, legumi e verdure”, spiega Cozzolino, diventato una vera e propria star negli Usa e nel Mondo, anche grazie ai social. Il suo libro, poi, in pochi mesi, ha venduto circa 65 mila copie.

Una pizza con acqua, farina, sale, pomodoro e mozzarella di buona qualità, senza grassi aggiunti, conta 570 calorie. E va mangiata a pranzo: ci vogliono, infatti, 12 ore per digerire completamente i carboidrati. E’ vero che ti senti pieno tutto il giorno e quando ti alzi la mattina non c’è nulla di più stimolante che sapere che ti aspetta ancora un’altra pizza!”.

Dieta della pizza, 7 kg in 30 giorni: Lo chef Cozzolino, ecco come funziona

COME FUNZIONA LA DIETA DELLA PIZZA?

Si può dimagrire mangiando la pizza? Il piatto tipico della tradizione napoletana vive una sorta di fraintendimento culinario, che lo vede come junk food e non di alimento salutare: ma con il suo esempio, lo chef Pasquale Cozzolino, napoletano trapiantato a New York, ha dimostrato esattamente il contrario.

Dunque quella che può sembrare una trovata pubblicitaria, non lo sarebbe affatto.
Tanto più che Cozzolino ha dalla sua una ricetta di pizza antica, semplice, con farina, lievito, acqua e sale, nessun tipo di grasso aggiunto, dal contenuto glutinico ridotto grazie alla lenta lievitazione (ben 36 ore). Il che si può ottenere facendo una pizza con lievito naturale e a lunga lievitazione anche a casa (o chiedendola in pizzeria) e che fa da discrimine tra un impasto della pizza sano, a minore contenuto di carboidrati e glutine e altamente digeribile .
Chef Cozzolino ha scelto la via della lunga lievitazione. Il risultato è stato mangiare una pizza al giorno (margherita), in alternativa al piatto di carboidrati.

Le regole

Non sono chiarissime, ma fondamentalmente si tratta di mangiare la pizza tutti i giorni. Colazione e cena sono una normale dieta ipocalorica, con prevalenza di proteine. Le regole:

  • la dieta della pizza va fatta per tanti mesi;
  • non includere condimenti extra e calorici;
  • mangiare la pizza solo a pranzo, mai a cena;
  • bere 2 l di acqua al giorno, con tisane dopo cena;
  • fare tassativamente attività fisica tutti i giorni

Le pizze concesse

Passiamo al concreto, ovvero alla pizza. L’impasto può essere classico e senza accortezze particolari. Il condimento è la parte più importante, e da selezionare. Quindi:

Pizze sì

Le pizze sì sono la pizza marinara (senza mozzarella ma solo con salsa di pomodoro, origano e aglio – NO acciughe), la margherita, la pizza con verdure miste grigliate.

Pizze no

le pizze da evitare sono… tutte le altre! In particolare dovete evitare salumi, condimenti sott’olio come fughi, olive o verdure, formaggi extra, patatine.

VIDEO, LA DIETA DELLA PIZZA: ECCO COME FARLA

Il 6 dicembre  si festeggia la pizza Napoletana, forse il cibo più amato da grandi e piccini di tutto il mondo. L’arte del pizzaiuolo napoletano è patrimonio immateriale di tutti nel mondo a partire dal 2017.

Il riconoscimento ufficiale segna un percorso sempre in ascesa per questa pietanza, al centro persino di una dieta. La dieta della pizza è stata ideata dallo chef più amato di New York, Pasquale Cozzolino: ecco come funziona e le regole da seguire.

 

Per chi avesse voglia di saperne di più sulla dieta della Pizza, su Amazon è disponibile il libro dello Chef Pasquale Cozzolino.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.