Serie A

Bilanci club serie A: Si salva solo il Napoli. Molte big in rosso

I bilanci dei club di serie A analizzati dalla gazzetta dello sport. si salva il Napoli, bene l’Atalanta. Molte big in rosso

I bilanci dei club di Serie A sono stati oggetto di una analisi della Gazzetta dello sport. Una radiografia sullo stato di salute economica e finanziaria del massimo campionato Italiano e, indirettamente, di tutto il movimento calcistico, che dipende dalle fortune della A.

La stagione esaminata nell’analisi, 2019-20, è stata fortemente influenzata dalla pandemia, con lo stop dell’attività da marzo a giugno e l’allungamento della stagione al 31 agosto 2020.

Con il persistere delle restrizioni da Covid, l’attuale stagione sarà ancora più pesante per i conti delle squadre di calcio che hanno un problema di liquidità senza precedenti. Un’avvertenza: visto che l’inchiesta fotografa il 2019-20, troverete squadre nel frattempo retrocesse (Brescia, Lecce, Spal) e non le neopromosse (Benevento, Crotone, Spezia).

BILANCI CLUB SERIE A

Scrive la Gazzetta: “Il Napoli, ne ha risentito, ma fino ad un certo punto. Il merito è soprattutto della politica di De Laurentiis fatta negli anni precedenti. Gli azzurri hanno fatto registrare costi per 294.9 milioni a fronte di ricavi per 178.9. Il risultato netto fa segnare un -19 milioni mentre i debiti netti salgono a 80.2.

Il patrimonio netto, ovvero il famoso tesoretto che sta permettendo al club di ammortizzare questo periodo negativo, ammonta a 126,4 milioni. Le squadre con perdite da capogiro sono: Inter 102.4, Milan 194.6, Roma 204.1 ed infine Juve con 89.7 milioni.

L’Atalanta è il club messo meglio, grazie al ciclo continuo di valorizzazione dei talenti e ai premi Champions delle ultime due partecipazioni: sta per essere festeggiato il quinto bilancio di fila in utile con l’esercizio al 31 dicembre 2020. Ok pure Cagliari e Verona.

E tra le big, che soffrono tantissimo l’assenza di pubblico negli impianti, il Napoli ha beneficiato del fieno in cascina accantonato negli anni precedenti. Ma non è il caso di dividere buoni e cattivi. Questa è una crisi di sistema. E come sistema va affrontata”.

I VERSAMENTI DI CAPITALE SALVANO I GRANDI CLUB

“Già nel 2019-20 gli apporti dei soci nei bilanci dei club di A erano sensibilmente incrementati: quasi 700 milioni tra versamenti in conto capitale e prestiti, contro i circa 200 del 2017-18 e del 2018-19, soprattutto in virtù dell’aumento di capitale da 300 milioni della Juventus (e delle iniezioni di Commisso nella Fiorentina (circa 70 milioni nella scorsa stagione).

I club costretti ad operare in autosufficienza devono compiere salti mortali. Altre due misure anti-Covid vengono in soccorso: la possibilità di sospendere gli ammortamenti del 2020 e di rivalutare i beni d’impresa. Vi hanno aderito, per esempio, Sampdoria e Udinese.

In tal modo si irrobustisce il patrimonio netto e si rimanda l’appuntamento con la ricapitalizzazione. Ma sono interventi contabili, senza passaggio di soldi. Il problema della cassa resta e per questo molti club, soprattutto i medio-piccoli, speravano nell’ingresso dei fondi in Lega”- ha concluso la rosea.

GRAFICO BILANCI

Ecco il grafico della situazione economica dei club di serie A

Bilanci club serie A

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.