La crisi del Napoli, azzurri mai così male. Ancelotti-Donadoni e la strana coincidenza

ancelotti donadoni crisi napoli

Ancelotti-Donadoni hanno in comune una strana coincidenza. Napoli e Chelsea in crisi nello stesso periodo 20 punti dopo 14 giornate.

Ancelotti e Donadoni hanno in comune non solo la crisi del Napoli ma anche un record negativo: 20 punti dopo 14 giornate.

Il Napoli non arrivava così male a questo punto della stagione dal 2009/10, sei gare senza vittorie per Ancelotti. La sconfitta interna contro il Bologna conferma ulteriormente la crisi azzurra, certificata anche da alcuni dati impietosi.

Otto partite senza vittorie in tutte le competizioni (6 pareggi e 2 sconfitte) per la prima volta da marzo 2010. Il periodo nero riguarda direttamente anche Carlo Ancelotti, quando era alla guida del Chelsea.
A Napoli, nello stesso anno 2009/10,  Donadoni aveva fatto, 20 punti in 14 gare: era stato esonerato.

Mai così male da dieci anni dunque il club di De Laurentiis, che ha già detto addio al discorso Scudetto e rischia di complicare la sua rincorsa al quarto posto che vale la Champions League.
La Roma è distante ora otto punti dopo la vittoria conquistata sul campo del Verona. Il pareggio in casa del Liverpool aveva illuso riguardo una pronta ripresa, ma il Napoli è nuovamente caduto in campionato.

Dopo la sconfitta contro il Bologna, capitan Insigne ha fatto un duro discorso alla squadra. Ancelotti, a Castel Volturno ha parlato alla squadra e ha stabilito che il gruppo, rimarrà in ritiro a partire da mercoledì per preparare il match contro l’Udinese.
Una parte del gruppo s’è trovata d’accordo con l’allenatore, un’altra parte era meno convinta che possa essere la soluzione giusta per trovare una via d’uscita alla crisi profonda.
Ancelotti non è stato esonerato come accadde a Donadoni, pur avendo fatto peggio di lui, considerando il palmares. Il tecnico di Reggiolo non ha in mano la squadra e gli effetti sono devastati.
Aspettiamo l’evolversi della situazione, il Napoli è una polveriera.