Allan come Gattuso, il brasiliano è già un punto di riferimento

Ultimo aggiornamento:

Allan come Gattuso, corsa e grinta ma all’occorrenza anche la capacità di calciare qualche pallone. Il brasiliano è già un punto di riferimento.

Il centrocampista è uno degli osservati speciali del nuovo tecnico del Napoli che in allenamento lo sta ‘marcando’ stretto. Sa che è l’unico a poter ricoprire il ruolo di regista atipico, dando ritmo alla manovra ma assicurando copertura alla difesa. Allan ha dimostrato di poter fare quel ruolo e più volte in questi anni ha fatto vedere di saper trovare delle buone linee di gioco. Sicuramente non è Pirlo, ma nemmeno Gattuso lo era ma come racconta Gazzetta dello Sport quando giochi con uno così di fianco “sembrerai sempre un fabbro”.

Il centrocampo

Gattuso e Allan si stanno studiando, il brasiliano vuole ritrovare il brio dei tempi migliori. L’allenatore ha bisogno di un punto di riferimento come lui. Così Gazzetta scrive che il centrocampista ex Udinese può diventare il rappresentante di Gattuso in campo.

Perché il brasiliano non risparmia mai una corsa per inseguire un avversario, ma al tempo stesso sa anche impostare il gioco e dare il ritmo. Gattuso e Allan parlano la stessa lingua calcistica, anche se sono di estrazione completamente diversa. E in questi giorni i due si stanno fiutando, trovando i punti di contatto, quel feeling che diventa fondamentale. Il tecnico lo crea con gli uomini più importanti nella sua idea di gioco; il calciatore che percepisce la fiducia è poi capace di dare sempre qualcosa di più.

In attesa che arrivi gennaio e quindi il mercato invernale il tecnico dovrà fare di necessità virtù. I tre a centrocampo impongono di utilizzare quasi tutti i centrocampisti a sua disposizione, quindi per le prossime due partite bisognerà stringere i denti. Durante il mercato invernale qualcosa si dovrà fare: Berge è in pole position ed anche ieri dal Belgio si parla di un’offerta ufficiale del Napoli di 20 milioni di euro. Ma in mediana serve qualcosa in più, perché numericamente la rosa è sguarnita.