napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Wanda Nara: “Il Napoli voleva Icardi, anche la Juve ci ha provato, ma…”

Wanda Nara ammette che il Napoli voleva Icardi, l’argentino interessava anche alla Juventus. La moglie dell’attaccante dell’Inter rivela anche un retroscena social.

Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi ha debuttato a Tiki Taka, trasmissione in onda su Italia Uno, come opinionista. Inizio scoppiettante con diverse rivelazioni dal punto di vista calcistico. Protagonista, ovviamente, il bomber e capitano dell’Inter.

“Quando Mauro torna a casa dopo che non ha fatto gol io sparisco, non mi trova. Ronaldo ancora a secco? Non credo non dorma la notte”.

 IL NAPOLI VOLEVA ICARDI?

De Laurentiis ha cercato me per il cinema o Icardi per il Napoli? L’ho conosciuto, è una bravissima persona. Diciamo che ha mischiato cinema e calcio e poi ha fatto un’offerta all’Inter ma il club ha preso un’altra decisione”.

JUVENTUS

“Anche la Juve voleva Mauro ma il primo obiettivo era Cristiano Ronaldo perché puntano a vincere la Champions”.



ICARDI FARÀ PIÙ GOAL DI CR7?

“Mauro farà più gol di CR7? Lo spero, ma non facciamo tabelle. La Juve ha cercato Icardi in estate? L’unico contatto che Mauro ha avuto con la Juve sono stati i 7 gol che gli ha fatto. È ovvio che un attaccante come Mauro sia richiesto ma la sua scelta è stata chiara fin da subito”.

RETROSCENA SOCIAL

“Quando io e Mauro non stavamo ancora insieme pubblicai una sua foto di un tuffo in barca e lui fu multato da Ausilio, perché poteva infortunarsi. Fu l’unica volta in cui mi pentii di un post sui social”.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. AccettoLeggi di più