Rassegna StampaTutto Napoli

CORRIERE De Laurentiis apre a Icardi: “Arrivare da noi? Mai dire mai. Con Sarri farebbe 40 gol”.

De Laurentiis apre a Icardi. Il presidente del Napoli pensa al Bomber Argentino. Dopo la trattativa del 2016: «Arrivare da noi? Mai dire mai. Con Sarri farebbe 40 gol e può raggiungere il livello di Ronaldo. Ho il tecnico migliore vorrei togliergli quella clausola».

NAPOLI. Il corriere dello sport apre ad una clamorosa ipotesi di mercato, che fa sognare i tifosi del Napoli. Le parole di Aurelio De Laurentiis suonano, secondo il quotidiano, come un ritorno di Fiamma.

Perso Higuain il numero 1 del Napoli tentò l’assalto a Icardi. O­ffrendo anche a Wanda Nara un film di Natale

Il 25 luglio 2016 è il giorno dello “strappo”, si direbbe del dolore, perché al Rosatti Sport di Dimaro-Folgarida, s’avverte, palpabile, il senso del disorientamento e mentre Higuain sta diventando (ufficialmente) il centravanti della Juventus, nell’albergo parte il piano B, Aurelio De Laurentiis sceglie di decollare con Andrea Chiavelli, l’ad, e Cristiano Giuntoli. Appuntamento a Milano, Wanda Nara, la compagna di Icardi ma anche la sua manager, con la quale si procederà a tappe, in una trattativa a oltranza però (poi) impossibile da chiudere e comunque confermata nei mesi successivi con dovizia di particolari.

Aurelio De Laurentiis apre a Icardi

 

Le piacerebbe vedere Icardi allenato da Sarri? – «Segnerebbe 40 gol e potrebbe diventare come Ronaldo. Icardi l’ho trattato e dopo essermi incontrato con la moglie, una donna coinvolgente e simpatica, ho offerto 55 milioni per averlo. E’ un fuoriclasse. Verrà al Napoli? Perché no? Mai dire mai».

Teme che qualche club possa provare a portarle via Sarri?

«Sarri è una persona divina e un grande tecnico. Non ho paura che me lo portino via anche perché chiunque lo voglia intanto deve mettere 8 milioni sul tavolo. Io però quella clausola rescissoria vorrei togliergliela e il 9 febbraio quando ci vedremo glielo dirò. Maurizio ha la sua etica: è nato a Napoli e ci è ritornato da vincente, non considera questa esperienza una tappa di passaggio anche perché magari si perderebbe la costruzione del nuovo centro sportivo, il rifacimento del San Paolo o il battesimo di un nuovo stadio. Adoro Sarri: per me è il migliore del mondo».

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.