Varriale duro: “Sarri, sei un senza palle. Reina è disastroso”

Livio Varriale duro: “Sarri, sei un senza palle. Reina è disastroso” Il post pubblicato su Facebook è dedicato al tecnico e al portiere spagnolo.

Il giornalista Livio Varriale lancia un post molto duro su Facebook all’indirizzo dell’allenatore del Napoli e del portiere Spagnolo.

Sarri, sei un senza palle

Caro Maurizio Sarri continuo a pensare che tu sia una grande persona che conosce il calcio ed e per questo che meriti grande rispetto. Spero che quest’anno tu sia in grado di vincere il trofeo che meriti solo per smentire la mia frase, forte e ad effetto, che sto pronunciare. Sei un senza palle, puntare su Reina fa di te e lui due paraculi e non uno. Andare al Monaco per guadagnare di più per poi ritornare dicendo vi amo non è da paraculo? Inventarsi l’offerta del Barcellona per Pepe e poi scoprire che il procuratore lo aveva offerto come panino di callejon non è da paraculo?

 Varriale duro

E quest’anno che dal cilindro è uscita l’offerta del PSG che dopo aver speso 33 milioni lo scorso anno, sé ricordato di essere a corto di un portiere e tra i tanti ha scelto Reina incapace di una stagione decente da almeno 5 anni? Che dire caro Maurizio, se non ti conoscessi direi certamente che Quillon ti paga per far giocare Reina ed invece questa tua scommessa oltraggiosa al bel calcio che ci fai vedere forse le palle te le mette.

Reina è disastroso

Ci vuole un bel rischio, per il terzo anno consecutivo, a schierare un portiere che nei due anni precedenti è stata la differenza unica e negativa con le altre squadre in vetta del campionato. E quindi, ad oggi, con il napoli primo non è un caso che Sarri tiene le palle perché nonostante Reina va avanti e fa onore difenderlo. Così come è chiaro che Reina sia il parafulmine del napoli al pari di come lo era Mourinho nel triplete.

Quillon

Ma non venirmi a dire che ha parato da uomo perché la parabola di Reina è discendente da prima che mettesse piede nel napoli e chi conosce il calcio lo sa, a differenza di chi lo racconta per quieto vivere e soprattutto per le simpatie. Male invece chi, caro Maurizio, racconta il calcio mosso da un interesse personale e l’abbiamo capito quanto Quillon abbia a cuore la stampa napoletana.

Leggere i sei in pagella al portiere anche dopo Spal fa perdere credibilità alla mia categoria, che regge il gioco delle notizie per conto dell’allenatore e del procuratore facendosi portatrice non di verità, ma di interessi economici.

Io dirò la verità Fino alla fine e fino ad oggi

Reina è l’esempio di come il giornalismo a napoli ha fallito così come ha dato il peggio di se con Benitez. Ma io dirò la verità Fino alla fine e fino ad oggi è stato un portiere disastroso in 5 partite su sei. E se il napoli vince non è certamente merito suo.