napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Riparte la sfida del Napoli

Il terzo Napoli di Sarri nel segno della continuità tecnica inizierà la preparazione tra test atletici e l’ambizione di superarsi, cosi riparte la sfida del Napoli.

di Antonio Giordano CdS

Ecco il terzo Napoli di Sarri

CASTEL VOLTURNO Innanzi tutto Il viaggio continua: La Grande Bellezza descritta nei minimi particolari, le centosette reti e quello scintillio di calcio, l’allegria d’uno stadio trascinato nel delirio, l’essenza d’un calcio divenuto spettacolo allo stato puro.

Dunque appuntamento, a Castel Volturno: ore undici e si volerà immediatamente alla velocità del vento, attraverso i test che serviranno per avere una relazione immediata sulle condizioni del corpo. questo sarà il quattordicesimo campionato dell’era De Laurentiis, l’undicesimo in serie A, l’ottavo consecutivo in Europa e il terzo di Maurizio Sarri.

Da una parte Reina dall’altra Ghoulam

Il ritiro serve anche per parlarsi, e capiterà con Reina e con Ghoulam (innanzitutto), due questioni che affronterà direttamente De Laurentiis, per sgomberare il campo (del raduno) da qualsiasi equivoco. Saranno quarantotto ore «esplorative», il tempo necessario per radiografare il vecchio-nuovo Napoli ed accorgersi di cos’altro ha bisogno, atleticamente, in quel ritiro di Dimaro che inizierà dopodomani, il 5 luglio, attraverso un calendario diverso, nel quale verrà sottratto qualche allenamento e verrà aggiunta qualche partita (ce ne saranno otto fino al 10 agosto), affinché il tiki-taka o quel calcio all’olandese si sviluppi rapidamente e trascini nei preliminari di Champions League che stavolta rappresentano un antipasto a cui non sottrarsi.

Serie A riparte la sfida del terzo Napoli di Sarri

Vecchi, nuovi e qualche arrivederci

Zapata dovrà scegliere tra gli estimatori, un brasiliano – Leandrinho – che porta appresso talento da valutare, ed un francese ,Ounas, che vorrà scoprire in quale luna park sia  finito, lui tra Insigne e Mertens, tra Callejon ed Hamsik, tra Zielinski e Rog, tra Diawara e Milik, una generazione di talenti giovane ed anche forte per tentare di regalarsi un capolavoro.

 

 

CONSIGLIATI PER TE