Le Interviste

Raspadori: “Ho detto a Conte che mi serve continuità. Sul caso Kvara dico solo una cosa”

Giacomo Raspadori, in conferenza stampa dalla Nazionale, parla del suo futuro, del rapporto con Spalletti e Conte, e sul caso Kvaratskhelia.

Raspadori: “Voglio una stagione da protagonista, a 24 anni non sono più un giovane”

Giacomo Raspadori, attaccante del Napoli e della Nazionale italiana, è intervenuto in conferenza stampa durante il ritiro azzurro per l’Europeo. Il giovane talento ha parlato delle sue ambizioni per il futuro: “Sono un ragazzo ambizioso, voglio ritagliarmi quanto più spazio è possibile e a 24 anni non posso più considerarmi un giovane. Il mio obiettivo è avere più continuità, ciò che cercherò di fare è lavorare per avere più continuità. E’ il mio principale obiettivo”.

“Mi sono sentito con Conte, ora focus sull’Europeo”

Raspadori ha anche rivelato di aver avuto un primo contatto con Antonio Conte, neo-allenatore del Napoli: “Mi sono già sentito con Conte, ci siamo conosciuti, ma ora siamo qui focalizzati in quello che è il sogno di ogni ragazzo”. Riguardo al suo futuro in azzurro, l’attaccante ha preferito non sbilanciarsi: “Non siamo ancora entrati in discorsi, ancora è presto e non ho ancora conosciuto di persona Conte. E’ troppo presto per parlarne e non siamo nemmeno nella sede opportuna.

Sono un ragazzo ambizioso, voglio ritagliarmi quanto più spazio è possibile e a 24 anni non posso più considerarmi un giovane. Il mio obiettivo è avere più continuità, ciò che cercherò di fare è lavorare per avere più continuità. E’ il mio principale obiettivo”.

Caso Kvara: “Oltre a essere un talento incredibile, è un ragazzo d’oro”

Raspadori ha anche voluto mandare un messaggio al compagno di squadra Kvaratskhelia, che oggi esordirà con la sua Georgia: A Kvara faccio un grandissimo in bocca al lupo. Oltre a essere un talento incredibile, è un ragazzo d’oro e sono sicuro che saprà mettersi in mostra. Sulla seconda domanda, dico che siamo umani: qualsiasi cosa ci sia sicuramente il pensiero c’è, possono esserci ragionamenti extra-campo ma l’occasione per ognuno di noi di giocare una competizione del genere ti porta a essere totalmente focalizzato su questo. E’ inevitabile che la testa sia completamente su una competizione così importante”.

“Con Spalletti c’è sempre stata stima reciproca”

Riguardo al rapporto con l’ex allenatore Luciano Spalletti, Raspadori ha dichiarato: “Spalletti è sempre lui, la carica te la trasmette in ogni istante sia dal punto di vista motivazionale che tattico. (…) Il mister lo sentivo qualche volta, non spesso, ma quando hai la conferma con le convocazioni di esserci vuol dire che la stima è molto alta”.

Continua a seguire napolipiu.com per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di calciomercato del Napoli e sulle dichiarazioni dei protagonisti azzurri impegnati con le rispettive nazionali!

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.