Calcio Napoli

Corriere – Il Napoli paga l’Europa. 17 punti in 9 gare per gli azzurri. I tifosi tremano per un precedente

Il Napoli, reduce dal successo in Champions, raggiunto dopo il gol di Milik (1-1). Ancelotti: «Di più non potevamo fare»

L’ eurotassa andrebbe evasa da tutti e una volta per tutte, scrive il Corriere dello Sport. Perché è l’alibi che non può, né deve, più reggere, la scusa tanto naturale quanto inattuale e priva di valore.

Come certe statistiche, dal possesso palla ai tiri verso la porta avversaria: quasi mai, nel calcio, alla quantità dei numeri corrisponde la qualità degli stessi.

Un’occhiata al turno post-coppe. La Juve l’ha aperto pareggiando a Lecce. Subito dopo, l’Inter di Lukaku e Lautaro ha rischiato di perdere col Parma.

A Ferrara, il Napoli, che ne ha sostituiti tre più il portiere rispetto al trionfo di Salisburgo, ha prodotto il massimo sforzo proprio nel secondo tempo dominando il gioco senza tuttavia riuscire a sorpassare i pullman di Semplici.

I tifosi del Napoli sono preoccupati per la media punti. In questo campionato il Napoli ha raccolto 17 punti in 9 partite.

L’ultima volta che la squadra partenopea ha fatto peggio risale al 2014/15 (15 punti), quando gli azzurri chiusero la stagione ­finendo al quinto posto.

Il Napoli di Ancelotti è rimasto ingabbiato nelle proprie certezze, convito che il campionato sia ancora una corsa lunga.

La Champions aveva avevano spalancato le porte alla speranza, gli era stato concesso di credere un po’ più in se stesso…

Ci sono pareggi che equivalgono (quasi) a sconfitte e ce ne sono altri, magari nella stessa ora e mezza, che hanno il sapore d’una vittoria.

C’è Spal-Napoli, 1-1, che lascia un retrogusto amarissimo in chi sentiva di dovercela fare, per status e per “coincidenze”» astrali.

Perché certi pomeriggi non si possono sprecare.

Al termine del match, il tecnico partenopeo non può certo dirsi soddisfatto: «Sono partite queste in cui è difficile sfruttare la qualità con gli spazi stretti. Tutti hanno fatto il loro lavoro. Ora non dobbiamo abbatterci perché mercoledì c’è un’altra grande partita da giocare».

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.