Napoli-Inter 4-1. Zielinsky, Mertens e Fabian devastano i nerazzurri

Napoli-Inter 4-1. Zielinsky, Mertens e Fabian devastano i nerazzurri

Napoli-Inter 4-1. I nerazzurri crollano al San Paolo 4-1 con i gol di Zielinski, Mertens e doppietta di Fabian Ruiz. Gol su rigore di Icardi.




Napoli Show al San Paolo, complica la vita all’inter. I nerazzurri si giocheranno tutto negli ultimi 90 minuti del campionato di Serie A.

Ancelotti lo aveva detto: nonostante la sicurezza del secondo posto, obiettivo 82 punti in classifica.

Per Spalletti la situazione si fa complicata, visto anche il pareggio tra Atalanta e Juventus. I bergamaschi raggiungono i nerazzurri a quota 66, il Milan scende a 65.

L’ultima giornata di campionato deciderà chi tra le Inter e Atalanta andrà in Champions, trema la Fiorentina, a rischio retrocessione.

Napoli-Inter 4-1

Dopo i fatti del 26 dicembre, questa tra Napoli e Inter non poteva essere  una gara come le altre. Nonostante le grandi motivazioni dei nerazzurri  la partenza è tutta dei partenopei: al 16′ destro straordinario da fuori area di Zielinski, palla sotto l’incrocio e 1-0 per la formazione di casa.

L’Inter reagisce con Lautaro, bravo però Karnezis ad opporsi con i piedi; nella ripresa Mertens mette dentro di testa il raddoppio su cross dalla destra, poco dopo Koulibaly è miracoloso a salvare sulla linea sul tiro di pregevole fattura da parte del solito Lautaro Martinez, decisamente il più pericoloso dei suoi.

Al 71′ chiude il match il Napoli: altra ottima azione degli azzurri, la palla arriva al centro dell’area a Fabian Ruiz che insacca a porta sguarnita.

Koulibaly salva  su un tiro di Lautaro. Poker dei partenopei con un bel mancino di Fabian Ruiz.

Nel finale c’è spazio per il rigore di Mauro Icardi che rende meno amara la sconfitta. Il Napoli batte l’Inter 4-1 e  la Champions League per i nerazzurri è molto, molto a rischio.

Napoli-Inter 4-1. Zielinsky, Mertens e Fabian devastano i nerazzurri

Applausi per koulibaly e Mertens

Il San Paolo canta come ai vecchi tempi, olè Ciro all’uscita di Mertens  e standing ovation per koulibaly, eroe silenzioso di questa squadra. Ai Buu di Milano il San Paolo ha risposto con applausi ed allegria.



Dalle curve non sono mancati i cori contro de Laurentiis dopo il volantino della Curva A di oggi pomeriggio.