ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Repubblica: Napoli, Insigne involuto Allan distratto. Qualcuno ci dica che non è vero

Napoli, Insigne involuto Allan distratto. Qualcuno ci dica che non è vero

Brutto Napoli in coppa Italia. Insigne involuto Allan distratto. Piatek vince da solo, Ancelotti confuso. L’Europa League, ultima speranza.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Un brutto Napoli esce dalla coppa Italia, Ancelotti presenta in formazione un Lorenzo Insigne involuto, non segna da tre mesi, Fabian fuori posizione e Allan distratto dalle voci di mercato. Dopo lo scudetto, sfuma anche la Coppa Italia.

Dopo mezz’ora il Milan poteva già programmare la sua semifinale di Coppa Italia. Si chiedeva in attesa della sfida parallela: meglio Inter o Lazio? Il Napoli neanche ci pensava, turbato da due gol ma anche dagli effetti di fatale mercato invernale. Gattuso può schierare Piatek, un attaccante destinato alla copertina del campionato, bel colpo il suo acquisto.

Ancelotti invece, scrive Antonio Corbo su Repubblica, presenta Allan, stravolto da una trattativa paradossale, si sentiva già ricco e felice a Parigi, mentre la sua società aspettava un’offerta definita indecente nella sua ansia di incassare cifre smodate da un emiro che non è mai uscito dai suoi silenzi orientali.

Il Napoli è diverso da quello spregiudicato e innocuo di sabato sera. Sembra più assennato leggendo i nomi, ma si spinge ancora di più all’attacco ed è altrettanto sbilanciato.

Milik combatte senza far luce, Insigne è più attivo ma anche più involuto per rimettere subito in pari i conti. Ancelotti dà fondo a tutta la sua inventiva, ma non sempre può dare vantaggi la ininterrotta metamorfosi di uomini e meccanismi.

Si perde il conto degli attaccanti di professione schierati dal Napoli, il possesso palla è indiscusso come la malizia del Milan nel più ovvio nel contropiede. Dopo lo scudetto, sfuma anche la Coppa Italia. Possibile che sia tutto finito a gennaio? L’Europa League, Ancelotti, magari Verdi: qualcuno ci dica che non è vero.

Archivi