napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

 KOULIBALY DAY: oggi il ricorso sulla squalifica del difensore azzurro

 KOULIBALY DAY: oggi il ricorso sulla squalifica del difensore azzurro. Stamane è attesa la sentenza sullo sconto della pena per l’ episodio contro Mazzoleni

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

KOULIBALY DAY: oggi il ricorso sulla squalifica del difensore azzurro. Stamane è attesa la sentenza sullo sconto della pena per l’ episodio a San Siro contro l’ arbitro Mazzoleni durante il match Inter-Napoli. Alle 13.30 il difensore, accompagnato da De Laurentiis e dall’avvocato Grassani, sarà ascoltato a Roma dalla Corte Sportiva d’Appello. Ancelotti spera di averlo in campo domenica contro la Lazio

E’ attesa per oggi la sentenza

Ore di attesa a Napoli per la sentenza sul ricorso contro la seconda giornata di squalifica comminata a Kalidou Koulibaly. In occasione del match contro l’Inter, visibilmente infastidito dai buu razzisti che buona parte dello stadio stava ululando, il difensore senegalese applaudì ironicamente Mazzoleni, reo di averlo ammonito dopo un fallo su Politano. La reazione del calciatore azzurro ha portato  alla conseguente espulsione e alle due giornate di squalifica.

Il senegalese in Appello

Alle 13,30 di oggi, accompagnato dal presidente Aurelio De Laurentiis e dall’ avvocato Mattia Grassani, Koulibaly proverà a spiegare in Corte Sportiva d’Appello i motivi che lo portarono a reagire in modo scorretto.

La tesi difensiva

Sarà lo stesso difensore senegalese a spiegare di essersi lasciato andare a quell’applauso irriverente nei confronti di Mazzoleni ed al “bravo” pronunciato all’indirizzo dell’arbitro poiché psicologicamente provato dall’essere stato oggetto di molteplici ululati di matrice razzista da parte del pubblico nerazzurro, che hanno poi portato alle “porte chiuse” a San Siro per due gare dell’Inter. Tale provvedimento sarà di supporto alla tesi difensiva di Grassani. Infatti, se la società nerazzurra è stata sanzionata, è evidente che i cori nei confronti di Koulibaly siano stati udibili. Inoltre, verranno prodotti dal Napoli sia gli audio di quella sera sia numerosi articoli giornalistici che hanno trattato la vicenda asserendo che sarebbe stato necessario sospendere la gara. Così non è stato, sostiene il Napoli, e di conseguenza Koulibaly ha pagato dazio al nervosismo di cui era pervaso. L’obiettivo è l’eliminazione della seconda giornata di squalifica. Ci si augura che il difensore possa scendere in campo già nella prossima partita di campionato contro la Lazio. La tesi difensiva di Grassani, dunque mirerà a dimostrare che sarebbe stato necessario sospendere la gara per evitare il nervosismo del difensore senegalese, vittima di cori beceri.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

 

 

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. AccettoLeggi di più