Insigne si racconta: “Ora vinciamo, alcuni tifosi non mi hanno capito”

Napoli, Insigne lancia la sfida a klopp e su Raiola rivela che...

Lorenzo Insigne si racconta in  un una lunga intervista a Dribbling che potrà essere ascoltata integralmente alle 13.30. 

Alcune anticipazioni sono state fornite dal Corriere dello Sport. Insigne racconta la sua avvenuta a Napoli ma anche qualche incomprensione con i tifosi: “Qualcuno mi crede presuntuoso”.

Insigne e il Napoli

Lorenzo Insigne si racconta ai microfoni della Rai, il talento azzurro dal ritiro della Nazionale Italiana parla della difficoltà di imporsi nella città dove si è nati: “Da qualche mese soffro per questa situazione. Ho un carattere particolare e qualcuno può scambiare il mio modo di fare come presunzione. Chi mi conosce, sa che non sono così. Credo che alcuni tifosi abbiano un’immagine diversa da quella che sono”. Insigne chiede a tutti di stargli vicino perché “io per questa maglia mi farei ammazzare”.

Il rapporto con Ancelotti

Il recente diverbio Carlo Ancelotti con la conseguente esclusione dalla Champions di Insigne, spedito in tribuna e la reazione del fratello del calciatore, è fortunatamente rientrata. “Tra di noi è una questione di carattere, a volte ci capita di bisticciare, ma è una grande allenatore e spero di vincere insieme a lui. Il ruolo? Non ha mai imposto nulla, può capitare che quando arrivo stanco o nervoso all’allenamento posso fare qualche osservazione, ma sono cose che possono accadere e finiscono subito. Chiusura dedicata al suo futuro: “Ho sempre sognato di vestire la magli azzurra e spero di poterla portare il più a lungo possibile”.