Tutto Napoli

Gattuso: “Voglio un Napoli da battaglia. Milik è fortissimo. Lozano e Meret? Ecco perché non giocano”

Gennaro Gattuso in conferenza stampa a Castel Volturno, parla della prossima sfida col Torino che si giocherà sabato alle 20.45.

Solo il Torino nella testa del tecnico che in conferenza stampa a Castel Volturno fa sapere che giocherà esclusivamente “chi può dare il 100%”. Secondo Gattuso con il Torino ci sarà da “battagliare e quindi giocherà solo chi è al meglio della condizione, non faremo tanti calcoli ma pensiamo ad una partita per volta”. Gattuso prevede anche un minimo di turnover, forse quattro cambi, anche perché “abbiamo fatto dei test e la squadra era molto stanca per questo abbiamo eseguito allenamento in palestra”.

Uno dei cambi sicuri sarà quello di Arkadiusz Milik al posto di Dries Mertens: “Milik è l’ultimo dei miei problemi, ha una classe immensa e può dare un grande aiuto alla squadra. Oggi proveremo a recuperare anche Mertens”.

Il Napoli tra difesa e attacco

Gattuso spiega anche il momento della squadra tra la fase di attacco e quella difensiva. Per il tecnico del Napoli i problemi in retroguardia non sono ancora “tutti risolti, perché abbiamo ancora molto da migliorare anche perché la coperta è molto corta. Dobbiamo ancora capire se vogliamo aggredire dieci o quindici metri più avanti, ma per farlo serve l’aiuto di tutti. In fase offensiva – dice Gattuso – facciamo bene quando riusciamo ad uscire al piede, dobbiamo farlo con più precisione senza rischiare troppo”.

Lozano e Meret

Passaggio di Gattuso anche sulla questione Lozano e Meret, calciatori “fortissimi” secondo il tecnoc ma che al momento sono fuori per scelte proprio dell’allenatore. “So che a livello di azienda non mi sto comportando benissimo, ma io faccio certe scelte per il bene di tutti. Lozano e Meret sono calciatori importatissimi, lo stesso Lobotka ha grandissime doti ma è andato in tribuna col Barcellona”. Proprio Lobotka potrebbe essere uno dei cambi nella sfida con il Torino, mentre Lozano difficilmente andrà in campo, come fa intuire Gattuso: “Lozano è un grande calciatore, gli ho detto che può fare l’attaccante esterno ma deve migliorare in fase difensiva, appena sarà pronto potrà giocare”. Tra i cambi possibili a partita in corsa potrebbe esserci Faouz Ghoulam, calciatore che “sta molto meglio e vediamo se possiamo metterlo a gara in corso“. Mentre su Koulibaly bisogna capire se sarà disponibile per la gara con l’Inter.

Gattuso ed il contratto

Il tecnico del Napoli traccia la strada e sottolinea: “La partita con il Torino non è facile, hanno dei grandissimi calciatori è una partita non va sottovalutata“. Per riuscire a batterli servirà una partita importante, ma soprattutto Gattuso chiede “unità di gruppo, quello che stiamo trovando. Dobbiamo venire qui e dirci le cose in faccia, belle e brutte. Io voglio un gruppo di uomini che si aiutano tra di loro“. Sul suo futuro il tecnico aggiunge: “La mia priorità non è il contratto, sapete tutti che ho una via d’uscita personale entro il 31 aprile“. Gattuso in conferenza stampa non pensa di andare via: “Io sto benissimo a Napoli e mi piacerebbe tantissimo cominciare una stagione partendo dalla preparazione. Sono venuto a Napoli, nonostante qui mi offrissero solo 6 mesi di contratto e sono venuto perché sapevo che venivo ad allenare una grande squadra ed un grande club. Qui – conclude il tecnico – ci sono tantissime cose che funzionano e io mi trovo benissimo“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.