Calcio Napoli

Criscitiello contro De Laurentiis: “Gioca con il fuoco. Dovrà dare spiegazioni ai tifosi”

Il giornalista parla di Insigne nel suo editoriale per Tmw

Michele Criscitiello parla di Aurelio De Laurentiis e Lorenzo Insigne nell’editoriale per tuttomercatoweb. L’attaccante del Napoli è sempre sul piede di partenza, c’è l’Inter, l’Everton ma attenti anche al Milan. Con 30 milioni di euro il Napoli è pronto a lasciar partire il calciatore, ma fino ad ora nessun club si è fatto avanti con questa cifra. Il mercato non è ancora chiuso e la possibilità che Insigne venga ceduto è più che intatta.

Secondo Criscitiello “De Laurentiis continua a giocare con il fuoco ma i napoletani non meritano di perdere Lorenzo Insigne. Parliamo tanto di bandiere, critichiamo giustamente Lukaku che prima bacia la maglia e poi alla prima occasione utile se ne scappa a Londra ma per mezza volta dobbiamo metterci anche nei panni dei calciatori. Insigne è un figlio di Napoli, con il cartellino del Napoli ha vinto un Europeo ma se inizi la stagione in scadenza non puoi che finirla male“.

Criscitiello: “Caso Insigne, tutta colpa di De Laurentiis”

Il giornalista non risparmia accuse al presidente del Napoli e scrive: “E’ stato bistrattato dal suo Presidente che non vuole dargli quello che merita nel suo ultimo contratto vero da top player. Se De Laurentiis crede che Insigne debba togliersi dei soldi solo perché è napoletano e gioca nel Napoli, allora, ha fatto male qualche calcolo. Insigne è giusto che fino all’ultimo giorno faccia il professionista ma se può chiudere meglio la sua carriera allora vada. Ai tifosi bisognerà spiegare la strategia del Presidente che non cerca il dialogo e accetta di iniziare la stagione con il suo calciatore simbolo in scadenza. Spalletti a Roma ha fatto smettere Totti, oggi ha la grande carta del riscatto: fare il contrario, essere decisivo per far sedere al tavolo giusto Insigne e De Laurentiis“.

Leggi anche: 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.