Corbo risponde a Salvini: “Ha confuso il calcio con una messa cantata”

Corbo risponde a Salvini: "Ha confuso il calcio con una messa cantata"

Antonio Corbo risponde a Salvini. Il ministro ha escluso al sospensione delle partite in caso di cori razzisti e ha aperto alle trasferte.

[better-ads type=”banner” banner=”81855″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

 

Le parole del Ministro dell’interno non sono passate inosservate ad Antonio Corbo, decano dei giornalisti Napoletani. Salvini ha escluso la sospensione delle partite per cori razzisti considerandoli rivalità di quartiere, poi ha esposto il piano del governo sugli stadi e gli ultras.

A Radio Marte  Corbo risponde a Salvini: “Penso che Salvini abbia confuso il calcio con una messa cantata, chissà se ha capito che c’è ancora un morto a terra (riferito ai fatti del 26 dicembre prima di Inter-Napoli, ndr), con le procure che stanno indagando”.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Poi Corbo aggiunge: “Salvini ha anche detto che è pronto ad autorizzare le trasferte collettive dei tifosi, penso sia una visione un po’ arcaica del calcio, c’è confusione”.

Altre storie
rigore su Ghoulam
Gholuam: “Torniamo a vincere, ecco cosa penso di Ancelotti e Insigne”