Calcio Napoli

Coppa Italia: Napoli, attacco in emergenza: Gattuso verso un cambio modulo

Napoli-Spezia in Coppa Italia: è emergenza in attacco per la squadra di Gattuso che pensa ad un cambio modulo, si ferma pure Petagna.

Victor Osimhen e Dries Mertens non sono al meglio della condizione fisica, Andrea Petagna si è fermato per un problema muscolare, Fernando Llorente è andato all’Udinese. E’ emergenza totale in attacco per il Napoli che deve fare i conti con tante defezioni per quanto riguarda il ruolo di punta centrale. Gattuso sta pensando ad un cambio di modulo, magari un ritorno al 4-3-3 per non snaturare del tutto la sua idiea di gioco, ma affrontando l’emergenza del reparto offensivo.

Napoli-Spezia: Lozano centravanti

Senza attaccanti centrali di ruolo il tecnico del Napoli sembra voler puntare di nuovo su Lozano come prima punta. Un esperimento già tentato nel recente passato ma che non ha pagato dividendi. Ora si dovrà fare di necessità virtù perché l’emergenza in attacco è totale. Tra i giocatori che ha in rosa Gattuso è sicuramente Lozano quello più adatto ad agire da punta centrale, poi bisognerà capire se uno tra Mertens e Osimhen potranno giocare almeno una mezz’ora nel secondo tempo. I due attaccanti sono reduci da un lungo infortunio ed il nigeriano ha dovuto affrontare anche il Covid 19.

Anche lo Spezia in emergenza

Anche Vincenzo Italiano allenatore dello Spezia non se la passa molto bene per quanto riguarda il ruolo di attaccante centrale. Nzola è fuori dai giochi, così come Piccoli. Da capire se Galabinov verrà forzato o lasciato in panchina per trovare un’altra soluzione. Il tecnico dei liguri ha detto di voler fare di tutto per cercare di passare il turno e regalare allo Spezia la semifinale di Coppa Italia.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.