napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

CDS. De Laurentiis contro tutti. Il Matador alza il tiro

De Laurentiis contro tutti. Nel suo intervento mattutino Il presidente del Napoli ne ha per tutti: “Sarri bugiardo, tifosi stolti, blinda Inglese e Ounas”.

NAPOLI- Il corriere dello sport dedica una pagina al presidente De Laurentiis. Ecco uno stralcio:

«Una certa maleducazione nel comportamento di Sarri e di una frangia del popolo azzurro del web; le limitazioni da coatti cerebrali dei rappresentanti delle istituzioni del calcio, da Lotito a Tavecchio; il disinteresse nei confronti di Higuain e un punto sulle trattative: è la sintesi, fedele, dell’ormai consueta chiacchierata trentina di Aurelio De Laurentiis,come un matador alza il tiro e ne ha per tutti. Un presidente che incastra mercato e norme federali nel nome e nel segno di Ochoa, e più precisamente della questione degli extracomunitari, e che tra una cosa e l’altra del mondo azzurro risponde anche a una domanda sul suo ex allenatore. Ora al Chelsea: «Sarri non mi ha dato udienza, in maniera anche abbastanza maleducata, fino alla fine: e così ho preso Ancelotti».

I COATTI

E allora, De Laurentiis si sposta su Guillermo Ochoa detto Guille, extracomunitario. Un obiettivo del Napoli (insieme con Bardi del Frosinone) che, se dovesse prendere il colombiano Arias, non avrebbe però spazio in lista: «Abbiamo questo annoso problema di non poter tesserare più d’un certo numero di extracomunitari. Una limitazione da coatti cerebrali: solo un coatto ha potuto far passare questa norma in federcalcio, ma poiché la federazione è stata commissariata allora il coattismo era vigente. Secondo Lotito bisognava rafforzare l’Italia, infatti abbiamo visto com’è andata a finire con la Nazionale. Lui e Tavecchio hanno scelto Ventura, un allenatore che, pur rispettandolo, in C ho esonerato dopo due mesi. Un esonerato in C non può allenare la Nazionale: ecco perché parlo di coattismo. In Belgio e in Portogallo non c’è limite, eppure le rispettive Nazionali hanno fatto benissimo».

IL MALEDUCATO

 «Poiché sono una persona perbene ho chiesto fino all’ultimo quali fossero le intenzioni di Sarri, ma lui in maniera anche abbastanza maleducata non mi ha dato udienza. E così ho preso Ancelotti».

HIGUAIN

«Se va al Milan? Non m’interessa. Ounas? E’ incedibile. Mentre Grassi vorrei darlo in prestito, ma in Italia hanno il braccino corto: in Spagna hanno più soldi. Sono 20 anni che manca una Lega in Italia. La Lega è morta: i criteri a tutela delle squadre impegnate in Champions sono stati rispettati in parte . Il San Paolo nuovo? Beh, faremmo un piacere a de Magistris se lo definissimo nuovo…».

CONSIGLIATI PER TE