TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Caso Milik: può lasciare il Napoli a ‘secco’, la Juve lo tenta

calciomercato milik juventus

Arkadiusz Milik è al centro delle trattative di calciomercato del Napoli, il polacco piace moltissimo alla Juventus e va in scadenza nel 2021.

Ha segnato il rigore decisivo nella vittoria della Coppa Italia contro la Juventus, è entrato in campo a partita in corsa cercando di dare il massimo. Dal punto di vista dell’impegno Arkadiusz Milik non si discute, ma è sul calciomercato che la sua posizione non è chiara. L’attaccante polacco ha un contratto con il Napoli fino al 2021 ma non riesce a trovare l’intesa per un rinnovo che in questo momento appare pura utopia.

A tentarlo c’è la Juventus che continua a fare pressing sul calciatore. Secondo Tuttosport il direttore sportivo dei bianconeri Paratici non è disposto ad assecondare le richieste economiche del Napoli, che chiedere 40-50 milioni di euro per lasciar partire il calciatore. Per abbassare questa cifra vuole inserire qualche contropartita tecnica come Romero, Rugani, Pellegrini, Bernardeschi o Mandragora.

Milik alla Juve: può andarci gratis

Il Napoli sa di dover risolvere la ‘grana’ Milik dato che nel 2021 il suo contratto scade. La società di Aurelio De Laurentiis vuole cederlo a fine stagione proprio per evitare qualsiasi problema, ma per ora non è arrivata ancora l’offerta giusta. Si parla di un interessamento dell’Atletico Madrid, ma anche di altre squadre europee che però non hanno ancora affondato il colpo.

In ogni caso resto lo spettro di poter perdere a zero un calciatore che ha un valore importante sul mercato. Addirittura se Milik si impuntasse nel voler andare alla Juventus potrebbe decidere di rifiutare altre offerte per vestire la maglia bianconera a fine della prossima stagione, trasferendosi a Torino senza che il Napoli non incassi niente. Ovviamente questo lascerebbe il calciatore ai margini della rosa partenopea in un anno fondamentale per i calciatori. Nel 2021 infatti ci sono gli Europei che dovevano essere disputati nell’estate del 2020 ma che sono saltati a causa del coronavirus.

Archivi