Barcellona, Valverde: “Il Napoli è un avversario forte e complicato”

valverde Barcellona Napoli

Barcellona,  Ernesto Valverde teme il Napoli. il tecnico del Barcellona commento il sorteggio degli ottavi di Champions League

Ernesto Valverde a Barca Tv  ha parlato del Napoli, prossimo avversario del Barcellona per gli ottavi di Champions League. Il tecnico dei blaugrana ha  confermato le frasi di Klopp, dimostrando grande rispetto per la squadra partenopea:

Il Napoli è un avversario forte e complicato con una grande atmosfera nel suo stadio, non si può mai sapere come staremo quando li andremo ad affrontare. Hanno giocatori importanti davanti come Mertens e Insigne”.

Valverde sulla sfida tra Napoli e Barcellona aggiunge: “Negli Stati Uniti (dove Napoli e Barcellona si sono affrontate due volte lo scorso agosto con un successo per parte, n.d.r.) hanno già dimostrato di avere una qualità, è una squadra che gioca bene. Vedremo come staremo quando ci affronteremo. San Paolo? C’è calore, in uno stadio in cui il tifo è molto alto. Siamo abituati a giocare in ambienti del genere, giocare la partita a Napoli sarà bellissimo”

IL BARCELLONA DI VALVERDE PROSSIMO AVVERSARIO DEL NAPOLI

Sorteggio sfortunato per il Napoli, che dall’urna di Champoions pesca il Barcellona  di Valverde. Conosciamo meglio gli avversari degli azzurri

La squadra spagnola ha nel proprio organico stelle di prima grandezza, tra le quali spicca Lionel Messi.

L’argentino, fresco di sesto Pallone d’Oro, calcherà per la prima volta il terreno di gioco del San Paolo che per anni ospitò le gesta del suo connazionale Maradona.

Il Barça non è solo Messi. Da tenere d’occhio ci sono anche Griezmann e Suarez, con quest’ultimo che sta vivendo una seconda giovinezza.

In porta, poi, i catalani schierano Ter Stegen, da anni tra i migliori al Mondo nel suo ruolo, mentre a centrocampo brillano le stelle dei giovani Artur e De Jong, sostenuti dall’equilibrio di Busquets.

In difesa, invece, il Barça appare leggermente più vulnerabile: Lenglet non ha convinto al 100% e Piqué è stato condizionato da problemi fisici. Nonostante tutto, ovviamente, anche la retroguardia dei catalani rimane di primissimo livello.

Il Barcellona di Valverde ha in anorganico anche tanti giovani di indiscutibile talento ma ancora un po’ acerbi, tra i quali spiccano:  Ansu Fati e Carles Pérez, che coi loro goal hanno eliminato l’Inter, e sul centrocampista Carlos Alena.

Altre alternative valide sono il terzino Semedo, il difensore francese Umtiti e il ‘sempreverde’ Arturo Vidal in mezzo.

Archivi