IL MATTINO – Ancelotti ridimensiona il ruolo del figlio. Stop alle deleghe. Ecco cosa è successo

ancelotti figlio

Carlo Ancelotti ridimensiona il ruolo del figlio. Il tecnico ha preso il timone del Napoli,mettendo da parte il vice allenatore anche durante l’allenamento

Carlo Ancelotti è al bivio, se non batte l’udinese rischia seriamente la panchina. Il tecnico in questi giorni di ritiro a Castel volturno, ha preparato la gara contro l’Udinese con grande attenzione e concentrazione.
Secondo il quotidiano Il Mattino, il tecnico ha sostenuto tre giorni di lavoro diverso rispetto alla tradizione: una doppia seduta giovedì, una lunga riunione anche per visionare in maniera più approfondita l’Udinese.
Gli allenamenti hanno avuto Ancelotti al centro di ogni cosa. Già, perché questa è stata la settimana in cui Carlo si è piazzato nel mezzo e ha preso tutto in mano. Senza delegare più nulla.

ANCELOTTI RIDIMENSIONA IL FIGLIO

Carlo Ancelotti non ha concesso deroghe neppure al figlio Davide, suo braccio destro che difende a spada tratta da ogni allusione che arriva dall’esterno. Ma stavolta il tecnico di Reggiolo ha capito che contro un gruppo che invoca una guida sicura e dura non c’è spazio per altri che non sia lui. Davide Ancelotti, in queste ore, si è un po’ messo da parte, limitando i suoi interventi anche nel corso dell’allenamento. Ricordiamo che il figlio Davide nel Napoli ricopre il delicato ruolo di vice allenatore.