Le Interviste

Ancelotti: “Ecco perchè De Laurentiis mi ha esonerato. Devo dire una cosa che non piacerà ai tifosi del Napoli” – VIDEO

Carlo Ancelotti torna a parlare dell’esonero dal Napoli di Aurelio De Laurentiis rivelando anche un retroscena ai tifosi azzurri.

Carlo Ancelotti, con il  Real Madrid si appresta a vincere la Liga. Il tecnico di Reggiolo del programma  di Jorge Valdano (Movistar+) ha  parlarlato della sua esperienza sulla panchina del Napoli di Aurelio De Laurentiis, prima di essere esonerato in seguito alle vicende legate al famoso ammutinamento.

Sono stato molto bene a Napoli – racconta – perché sono tornato in Italia. Non posso dire niente di male sul Napoli. Non parliamo di un grande club come possono essere altri, ma è un club che va molto bene in Italia, è sempre tra le prime quattro che vanno in Champions“.

Ancelotti ha poi rivelato un retroscena che non piacerà di certo ai tifosi del Napoli:L’esigenza del club è questa: restare tra le prime squadre in classifica ed entrare in Champions”.

Sull’esperienza guida del Napoli, Ancelotti spiega: “Avevamo una buona squadra, nella prima stagione abbiamo fatto bene. Il secondo anno siamo andati molto bene in Champions, perché abbiamo passato il girone vincendo a Liverpool. Poi a dicembre il club non era contento, abbiamo avuto una piccola discussione per un ritiro che la società voleva fare e io no. Alla fine non erano contenti e ci siamo separati, ma senza conflitti. Non mi piace litigare. Tre giorni dopo ero all’Everton”.

Su De Laurentiis: “Lui è un personaggio molto ironico, molto simpatico – sottolinea Ancelotti – sono stato molto bene con lui, ci siamo separati senza conflitti. Lui non aveva più fiducia, è vero che in campionato le cose non stavano andando tanto bene, però in Champions stavamo facendo bene. Però l’obiettivo della squadra non era la Champions, ma il campionato“.

 

https://www.youtube.com/watch?v=amIZeQYya1M

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.