Calcio Napoli

Retroscena. Ancelotti è esploso al pareggio del Parma. Delirio da stadio per il tecnico

Ancelotti è esploso al pareggio del Parma. Carlo ha visto al gara in un ristorante di Pozzuoli. Delirio da stadio per il tecnico.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Il Napoli è più sereno, ha assorbito l’effetto Allan e lo choc dell’addio alla Coppa Italia. Ancelotti è di nuovo carico. Ha visto la Juve in un ristorante di Posillipo, piatti di pesce e video da 60 pollici. È esploso al pareggio del Parma. Deliri da stadio nel locale. Sembrava riaprirsi la sfida con i campioni in carica.

Il ritardo ridotto da 11 a 9 punti non cambia molto, scrive la Repubblica, ma lascia qualche speranza, ed il Napoli riprende a correre per non avere rimpianti. Positivo anche lo stupore per quello stadio semivuoto.

Società e squadra hanno capito che il pubblico si sta annoiando. Devono far qualcosa. Scongiurare questi segnali di disamore. La partenza di Hamsik rattrista i tifosi.

I commenti sui social si moltiplicano tra polemiche e nostalgia. Uno sciame dopo l’altro di frasi accorate. È una ferita. Sul piano economico è invece un affare per due.

Hamsik incasserà 27 milioni in tre anni, il Napoli una ventina dai cinesi e ne risparmierà 8 di ingaggio, fino a giugno 2020. Complesso invece il progetto.

Tocca a De Laurentiis investire, ad Ancelotti e Giuntoli scegliere. Il tecnico azzurro vede tre candidati per il ruolo di Hamsik: Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz. Ma attenti: Hamsik è ambidestro, ha tecnica finissima, velocità di pensiero, semplificazione. Gli sono mancati carisma del leader e contrasto. Sarà opportuno cercare un vero uomo squadra.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.