Calcio Napoli

Amoruso: “Osimhen non è un bomber. Scudetto? Milan, Inter e Napoli devono stare attente alla Juve”

Nicola Amoruso ha rilasciato alcune dichiarazioni sul calcio Napoli. L’ex bomber parla anche della corsa scudetto.

Napoli-Sampdoria sarà la sfida tra Gattuso e Ranieri. Fiducia a Petagna. Scudetto? Milan, Inter e Napoli devono stare attente alla Juve. Osimhen? Bravo, ma non è un bomber. Insigne leader vero“.

Queste le parole dell’ex calciatore Nicola Amoruso ai microfoni de il “Sogno nel Cuore”, programma in onda su Radio Crc dalle 13:00 alle 14:00 e condotto da Luca Cerchione, Floriana Messina e Diego Maradona Jr

La partita di domenica sarà il match tra Ranieri e Gattuso, due allenatori molto differenti . Uno rappresenta il calcio italiano e l’altro è un mister giovane con grandi obiettivi, sia personali che per la squadra. È la loro partita“.

Petagna

“È un giocatore con buone qualità, infatti non so per quale motivo è stato accolto con un certo scetticismo. Ha bisogno di fiducia, affinché possa dimostrare che subentrando può far grandi cose. Giuntoli ci ha visto bene“.

Lotta allo scudetto

“Quest’anno finalmente assistiamo ad un campionato più divertente e competitivo. Ci sono tante squadre che stanno facendo bene, alcune hanno grandi potenzialità che verranno fuori. La lotta sarà tra Napoli, Inter, Milan e Juventus”.

Osimhen?

“È un attaccante che ha grande abilità fisiche, è un lottatore, nonostante non sia un grande bomber, ma in questo Napoli saprà farsi valere. Ci aspettiamo qualcosa di più dal punto di vista realizzativo, ma sono convinto che sarà un giocatore determinante per gli azzurri.
Il Napoli ormai si è costruito un’identità fatta di giocatori, di idee ben consolidate. Quello che mi aspetto adesso è che centri un grande obiettivo; bisogna avere un po’ più di coraggio. Mertens è un calciatore straordinario, può giocare ovunque”.

È stato chiesto, poi, ad Amoruso se il capitano fosse davvero una figura fondamentale per la squadra di De Laurentiis:

Insigne è il vero leader della squadra, rappresenta lo spirito della napoletanità grazie al suo attaccamento alla città. Le sue qualità sono indiscusse, ma adesso vedo anche un calciatore differente, più sicuro delle proprie capacità.
Giocare con la fiducia dell’allenatore conta tantissimo e il fattore Gattuso su Lorenzo pesa molto.
Europa League? Il Napoli deve puntare in alto, quindi mi aspetti di vedere la quadra finale. Non deve rinunciare a nulla”.

Amoruso ha poi concluso l’intervista commentando le prestazioni dei bianconeri:

Dobbiamo sottolineare che nel dna della Juve c’è la facoltà di reagire nei momenti più delicati, nonostante non stia dando il massimo. Ieri, ad esempio, ha dimostrato grandi abilità contro il Barcellona. Vedremo, nelle prossime gare, una Juventus del tutto differente“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.