Rassegna Stampa

“Presidente conferma Gattuso”, giallo sul like del patron del Napoli

Il presidente del Napoli mette un like al commento di un tifoso che chiedeva la permanenza di Gattuso, poi è stato tolto

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis ha messo e poi tolto un like al commento di un tifoso che chiedeva di far restare Gattuso sulla panchina azzurra. Il retroscena viene raccontato da Il Mattino ed è un piccolo giallo nella gestione dell’allenatore calabrese. Il rapporto tra Gattuso e Aurelio De Laurentiis si è oramai consumato ed a fine stagione la separazione appare inevitabile. Eppure dopo la sfida di Verona l’atteggiamento di De Laurentiis verso Gattuso è cambiato. Legittimamente il patron si era informato con qualche altro allenatore perché in quel momento aveva idea di cambiare tecnico. Non trovando conferme e disponibilità si è andati avanti insieme. Quello che non è piaciuto a Gattuso è stata la poca protezione avuta dalla società in quel momento difficile. Una fase della stagione in cui il Napoli era falcidiato da infortuni e casi Covid. La società in quel frangente ha fatto un blando tentativo di sostenere il tecnico, ma senza alcuna uscita davanti ai giornalisti.

Più voci raccontano di un De Laurentiis che ora avrebbe anche intenzioni di tenere Gattuso sulla panchina del Napoli. Tanto che qualche segnale di riavvicinamento è stato tentato dalla società. Oggi Il Mattino racconta di un ‘giallo’ in riferimento ad un like messo e poi tolto sui social dal presidente Aurelio De Laurentiis:

De Laurentiis è da ieri a Napoli ma ha preferito dormire in un hotel diverso da quello dove gli azzurri sono in ritiro. Un piccolo giallo: in mattinata spunta un suo like sull’invito di un tifoso a confermare Gattuso sulla panchina azzurra. Segnale di disgelo tra presidente e allenatore o solo una disattenzione nell’uso del social network? In serata il like sparisce e resta il mistero.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.