Serie ASocial

Pirlo, Paratici e Nedved contro gli arbitri: Ma non era l’alibi dei perdenti? Il web si scatena

Pirlo, Paratici e Nedved contro Doveri e Calvarese. "Lamentarsi degli arbitri e' l'alibi dei perdenti" ripetevano una volta da casa Juve

“Lamentarsi degli arbitri e’ l’alibi dei perdenti” disse Buffon all’indomani della sconfitta contro il Real Madrit e le polemiche con l’arbitro Oliver.

Il capitano bianconero, aggiunse: “I bianconeri provano a fare la differenza pensando al campo, ai prossimi risultati. Perché si può piangere per una notte, ma non per sempre“.

Alle belle parole non sempre vengono i fatti. Quando gli arbitri “spesso” avvantaggiano i bianconeri, da Vinovo arrivano commenti entusiasti e paventano il “famoso stile Juve”, di contro, si piange come se non ci fosse un domani.
Basti pensare alle inibizioni e alle multe subite da Paratici per ingiurie contro gli arbitri, oppure al recente Napoli-Juventus, quando i dirigenti bianconeri, Fabio Paratici e Pavel Nedved, che hanno seguito la partita contro il Napoli dalla tribuna del Maradona, hanno commentando con enfasi le decisioni del direttore di gara Doveri.
La presunta trattenuta di Di Lorenzo su Chiesa, che l’arbitro Doveri non ha sanzionato con il giallo. Al che Paratici e Nedved esplodono: “Vergognati Calvarese!”, quarto uomo, con il primo che si alza di scatto per protestare, prima di sedersi in maniera nervosa, imprecando.

“Basta… cazzo!”, afferma Nedved, anche lui visibilmente contrariato. Una direzione arbitrale che non è affatto piaciuta al club bianconero, come testimoniato anche da Pirlo a fine gara: “L’avessero dato a noi quel rigore casini e polemiche…” .

I SOCIAL NON PERDONANO LA JUVE

Andrea Pirlo, nel post partita ha definito dubbio il rigore concesso con il VAR per la sbracciata di Chiellini su Rrahmani, che ha deciso l’incontro, e il mancato secondo giallo a Di Lorenzo. E non solo, ha parlato di un’accoglienza diversa rispetto agli episodi in favore dei bianconeri. Un’uscita che i social, non ha perdonato e anzi ha evidenziato con una lunga serie di sfottò e meme.

Da applausi il commento di Ziliani che su Twitter scrive: “Ora, delle due l’una: o Calvarese, e gli arbitri in genere, sono stipendiati da Agnelli, e allora Paratici che gli urla “Vergognati” assume un suo senso; oppure no, e allora sono i dirigenti della Juventus che si devono vergognare. Ci facciano sapere, appena gli è comodo“.

Ovviamente i dirigenti bianconeri non hanno menzionato, un primo rigore a favore del Napoli, negato da Doveri per un fallo di mano in area di Chiellini, oppure l’entrata Killer di Cuadrato su Lozano, che poteva costare carissima al giocatore messicano.

La classe è un’aureola di fiducia che deriva dall’essere sicuri senza essere presuntuosi, non ha nulla a che vedere col denaro. La classe non viene mai intimorita. È autodisciplina e conoscenza di se stessi. È la sicura padronanza di sé che viene dall’aver dimostrato che puoi affrontare la vita.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.