Calcio Napoli

Petagna: “Gol per i miei genitori ho pensato di smettere. Se non adiamo al massimo Gattuso ci mangia”

Andrea Petagna attaccante del Napoli ha parlato ai microfoni di Sky al termine del match vinto con la Sampdoria.

E’ una bella giornata per me e per la squadra, voglio ringraziare tutti, a cominciare dai miei genitori che non hanno passato dei bei momenti negli anni passati, dopo il Milan volevo smettere e se sono qui è anche grazie a loro. Sono felice per la vittoria dopo una partita molto difficile come quella di giovedì” ha detto Petagna ai microfoni di Sky.

Petagna ha commentato l’abbraccio con Gennaro Gattuso: “L’ho abbracciato perché mi aveva detto che avrei segnato, sto lavorando tanto con lui e mi trovo bene e stiamo migliorando molto anche con allenamenti specifici su cross e tiri“. L’attaccante del Napoli ora ha più spazio a causa dell’infortunio di Osimhen: “In questo momento, purtroppo, ci manca Victor e mi sto giocando le mie chance ma sappiamo che abbiamo una rosa importante e tutti avranno le loro possibilità“.

Il Napoli è anche la squadra che fa più gol con i giocatori che provengono dalla panchina: “Noi dobbiamo andare sempre al massimo, altrimenti il mister poi ci negli spogliatoi ci mangia. La rosa comunque è molto competitiva e questo ci dà gli stimoli giusti per dare sempre il massimo“.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.