Multe Napoli, ricorso dei giocatori già pronto: ‘scontro’ legale con la società

Lorenzo Insigne multe Napoli

Multe Napoli, il ricorso dei giocatori è già pronto. Lo scenario che si sta delineando è quello di uno scontro legale con la SSC Napoli. 

Il presidente Aurelio De Laurentiis sulle multe al Napoli non ha sentito ragioni ed ha inviato le raccomandate ai calciatori nei tempi previsti. La squadra vuole evitare anche il procedimento civile per i diritti d’immagine.

 

Battaglia legale

Le multe per il Napoli sono ancora uno spauracchio, il ricorso dei giocatori è già pronto. Secondo quanto riferisce Repubblica, Insigne e compagni non hanno abbassato la guardia. Dopo il confronto a Castel Volturno, dove c’è stata un’apertura del presidente la situazione non è ancora del tutto chiara. Così il gruppo ha affidato agli avvocati Albano e Malagnini di difenderli presso il Collegio Arbitrale. Dunque lo scontro legale tra società e calciatori è ancora in atto. A quanto pare il gruppo non vorrebbe pagare le sanzioni (che ammontano a circa 2,5 milioni di euro) per evitare che questo possa essere preso come un’ammissione di colpa, lasciando a De Laurentiis il via libera anche per procedere per i danni d’immagine.

 

Così i giocatori preparano il ricorso per le multe al Napoli. Uno scenario che di certo non fa bene ad una squadra che avrebbe bisogno di tanta serenità. Anche per questo Carlo Ancelotti ha deciso di portare tutti in ritiro, almeno fino a sabato prossimo quando gli azzurri sfideranno al Friuli l’Udinese. La sfida di Serie A è fondamentale per cercare di risalire la china e dare un segnale ai tifosi ed anticipa un’altra gara importantissima, quella di Champions League con il Genk di martedì prossimo. Al Napoli basta un punto per qualificarsi agli ottavi, una qualificazione che significa oro e che potrebbe salvare la panchina di Ancelotti. Il presidente ha ufficialmente confermato l’allenatore alla guida della squadra partenopea, ma le voci di un possibile esonero sono ancora vive.