Calcio Napoli

Serie A, Giudice Sportivo: Milan 10.000 euro di multa per cori contro i napoletani

Milan, multa dal giudice sportivo per cori contro i napoletani. A San Siro ancora una volta i cori razzisti verso la città e la squadra.

Cori contro i napoletani durante Milan-Napoli, sono stati scanditi per tutta la partita senza che l’arbitro intervenisse. Nessun richiamo, nessuno sembra abbia sentito, sicuramente non l’arbitro, come accadde anche in occasione di Inter-Napoli. Eppure durante la partita dalle curve dello stadio San Siro sono piovuti cori contro i napoletani.

Una vergogna assurda, un’ignoranza becera e senza alcun senso i cori di discriminazione territoriale che arrivano dalla ‘civilissima’ Milano. Ma non è la prima volta che arrivano questi contro i partenopei, solo per citare questa stagione si sono sentiti ad Udine cori osceni contro i partenopei, così come in altri stadi della Serie A. Anche quando il Napoli non gioca si sentono cori discriminatori.

MILAN, MULTA PER I CORI CONTRO I NAPOLETANI

Come al solito arriva la solita multa a mettere la pezza contro il razzismo territoriale. Il regolamento invoca ben altre sanzioni, ma figurarsi se qualcuno si sogna di applicarle contro le big della serie A. Ecco il comunicato:

“Il Giudice Sportivo in seguito alla diciottesima giornata di campionato ha inflitto una ammenda di 10.000 euro al Milan “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria.

Cinque giocatori squalificati in Serie A, tutti per un turno:  Barella (Inter), Biraghi (Fiorentina), Ceccherini e Magnani (Verona), e Marin (Cagliari)“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.