Meret, l’agente sui social difende il portiere del Napoli: “guai a…”

Meret, l'agente sui social difende il portiere del Napoli: "guai a..."

L’agente di Meret sui social si scaglia in difesa del portiere del Napoli sull’episodio con Cristiano Ronaldo durante Napoli-Juventus.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

L’episodio Meret-Ronaldo, ha segnato di fatto Napoli Juventus, come ha spiegato anche Carlo Ancelotti in conferenza stampa. L’agente del portiere azzurro Andrea Pastorello, ha voluto affidare ai social il suo messaggio:

“Ciò che è accaduto ieri fa parte di normali dinamiche legate a questo sport e come tale va accettato e noi serenamente lo accettiamo – ha commentato attraverso il profilo Instagram dell’agenzia P&P Sports -. Non accettiamo però che vengano fatti passare messaggi sbagliati come quello di una condotta antisportiva e violenta da parte di un professionista che ha sempre fatto della correttezza il suo stile di vita”.

Ecco il messaggio completo dell’agente di Meret:

Premetto che non abbiamo alcun interesse nè abitudine a commentare le decisioni arbitrali, non fa parte del nostro stile e della nostra filosofia di lavoro. È un compito che spetta eventualmente al club e nella fattispecie al Napoli.

Ciò che da sempre ci preme è tutelare l’immagine, la serietà e la professionalità dei nostri assistiti, valori che senza dubbio sono più importanti di un episodio di gioco.

Ciò che è accaduto ieri fa parte di normali dinamiche legate a questo sport e come tale va accettato e noi serenamente lo accettiamo. Non accettiamo però che vengano fatti passare messaggi sbagliati come quello di una condotta antisportiva e violenta da parte di un professionista che ha sempre fatto della correttezza il suo stile di vita.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Le discussioni tecniche su arbitri e Var le lasciamo agli esperti del settore, a noi interessa ribadire con forza il nostro sostegno ad Alex che non merita assolutamente di vedere messa in discussione la sua correttezza e lealtà agonistica. Alex è un esempio da seguire”.

Altre storie
Corbo: “De Laurentiis si è ripreso la scena. Il primo effetto c’è già stato”