ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

L’inter vince soffrendo con il Napoli. Gattuso contro Milik: “non mi è piaciuto”

INTER NAPOLI

L’inter batte il Napoli e resta seconda in classifica. La squadra di Conte si salva grazie ad Handanovic. Gattuso bacchetta Milik.

Il campionato più brutto della storia volge al termine, la serie A dei profitti ad ogni costo e dei 38 scudetti farlocchi della Juventus si prepara a chiudere i battenti almeno per un po. Il Napoli aspetta “l’angelo salvatore” OsimHen e nel frattempo rimedia una secca sconfitta contro l’Inter. Ad onor di cronaca, il risultato è forse un po troppo severo pensando alle grandi parate di Handanovic sull’1-0. La squadra di Conte rimane seconda con un punto di vantaggio sull’Atalanta ed eventualmente sulla Lazio se batterà il Brescia.
La sconfitta, invece, pensando alla trasferta a Barcellona, deve scuotere il Napoli, generoso in mezzo al campo, ma spuntato in attacco dove Milik fa scena muta, mentre Insigne offre buoni spunti ma non è incisivo.
Sul Napoli urge una riflessione: Le statistiche dicono che la squadra di Gattuso è tra le più presenti in area avversaria ma è terzultima per i rigori ricevuti, solo 4. Solo Brescia e Udinese trattate peggio dagli arbitri.

INTER-NAPOLI

Inter, in vantaggio con D’Ambrosio all’11° di gioco: preciso il piazzato del difensore servito da un perfetto assist di Biraghi.

Da quel momento in poi, però, il Napoli va vicino al pari in parecchie circostanze: Zielinski e Insigne sono i più ispirati e fanno venire a più riprese i brividi ad Handanovic, bravo (sullo Zielinski e su Politano), ma anche fortunato su una conclusione dello stesso Zielinski deviata da Insigne e terminata fuori di un soffio.

Nella ripresa, con i ritmi inevitabilmente più bassi, l’Inter si fa preferire e il Napoli si spegne. Nel finale non succede più nulla, al netto della girandola di sostituzioni che regala il ritorno in campo a Malcuit, fuori da ottobre per via della rottura del crociato, e l’ennesimo ingresso in campo per pochi minuti di Eriksen, inserito soltanto al 90′.

GATTUSO BACCHETTA MILIK

Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli, ha commentato ai microfoni di SKY Sport, la sconfitta contro l’Inter.
“Siamo partiti con l’intensità bassa e contro l’Inter questo non te lo puoi permettere. Ma poi la squadra mi è piaciuta. Milik non ha disputato una grandissima partita, mi aspettavo di più. Dobbiamo tornare a pensare da squadra. Gli errori che facciamo stanno creando qualche malumore”.
“In questo momento dobbiamo annusare il pericolo. Dimenticare quello che abbiamo fatto. Sbagliamo i goal, li subiamo. Nella squadra un po’ di malumore c’è”.
“In Champions sarà una partita completamente diversa. L’Inter è una squadra fisica, il Barcellona palleggia molto bene. In questo momento ci manca un po’ d’anima: non segniamo e subiamo tutto quello che creano gli avversari”.

IL TABELLINO DI INTER NAPOLI

Inter-Napoli 2-0

Assist: Biraghi 11’

Gol: D’Ambrosio 11’, Lautaro 29’

Inter: Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Bastoni; Candreva (dal 15’ s.t. Godin), Barella, Brozovic, Biraghi (dal 35’ s.t. Young); Borja Valero (dal 44’ s.t. Eriksen); Lukaku (dal 44’ s.t. Moses), Sanchez (dal 15’ s.t. Lautaro).

Napoli: Meret; Hysaj (dal 39’ s.t. Malcuit), Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (dal 20’ s.t. Ghoulam); Elmas, Demme, Zielinski (dal 20’ s.t. Allan); Politano (dal 30’ s.t. Lozano), Milik (dal 39’ s.t. Callejon), Insigne.

Ammoniti: Sanchez (I), Brozovic (I), Barella (I), Biraghi (I), Lozano (N)

Arbitro: Valeri.

Archivi